DLD malattia
Foto di Esi Grünhagen da Pixabay

Il Disturbo del Linguaggio fa parte di quei disturbi del neuro sviluppo ed è caratterizzato da un ritardo in uno o più ambiti dello sviluppo del linguaggio, in assenza di problemi cognitivi, sensoriali, motori, affettivi e di importanti carenze socio-ambientali. Nonostante lo sviluppo del linguaggio abbia una grande variabilità nei primi 3 anni di vita, nei primi 12 mesi i bambini sviluppano le prime parole, mentre al 2 anno di vita hanno un vocabolario davvero fornito.

È un disturbo permanente che colpisce la comprensione e l’espressione del linguaggio. Le persone con DLD trovano più difficile dire cosa significano e capire gli altri. Circa 2 studenti su 30 in una classe hanno questo disturbo, che quindi è comune quanto il disturbo del deficit cognitivo e iperattività. Inoltre è stato dimostrato che questa condizione è molto più comune dell’autismo.

 

Disturbo del linguaggio, ecco cosa sapere su questa malattia che non tutti conoscono

In effetti questa malattia è stata descritta come una condizione comune ma di cui la maggior parte delle persone non ne ha mai sentito parlare. In un nuovo studio è stato chiesto a più di 260 insegnanti delle scuole primarie e secondarie se erano in grado di riconoscere chi dei propri alunni avesse questa condizione. Ai partecipanti è stato quindi fornito un elenco di dieci caratteristiche e gli è stato chiesto di identificare quelle che riflettono le difficoltà con la parola, quelle che riflettono le difficoltà con il linguaggio e quelle che riflettono le difficoltà con entrambi. È importante che gli insegnanti possano distinguere tra i due per fornire il giusto supporto.

I risultati hanno suggerito che non tutti gli insegnanti sono consapevoli riguardo la condizione e sicuramente devono sapere di più. È preoccupante che le discrepanze tra le conoscenze percepite e quelle effettive degli insegnanti potrebbero impedire loro di cercare l’apprendimento professionale di cui hanno bisogno. Gli studenti con DLD lottano accademicamente e socialmente perché la lingua è il modo in cui si creano amicizie e si insegna il curriculum scolastico. Gli studenti con questa condizione spesso ottengono risultati ben al di sotto dei loro compagni di classe. Senza un valido supporto possono sentirsi frustrati e tendono a vergognarsi, portando a problemi comportamentali, abbandono scolastico precoce e addirittura disoccupazione.

 

La cura potrebbe essere la logopedia

Il DLD è stato descritto come “nascondersi in bella vista” perché viene scambiato per altre cose, come un comportamento scorretto o una mancanza di interesse per la scuola. Tuttavia ci sono alcuni indicatori che dovrebbero richiedere ulteriori indagini da parte di un logopedista qualificato. Questi includono: difficoltà nell’apprendimento della lettura, seguite da evitamento della lettura e difficoltà con la scrittura, spesso caratterizzate da errori quando si tratta di mettere in sequenza una storia. Difficoltà a seguire istruzioni o indicazioni. I problemi in quest’area sono particolarmente evidenti quando al bambino vengono fornite più istruzioni ma salta i passaggi chiave o diventa confuso senza chiedere aiuto ai coetanei.

I bambini con questa condizione sembrano loquaci, ma hanno un vocabolario relativamente limitato per la loro età. Un bambino può usare molte parole “riempitive” come “cose” o “cose” al posto di parole che non conoscono o non riescono a ricordare. Usano parole inventate o combinazioni di parole errate, come “preso” o “ippodromo”, oltre i primi anni di scuola, quando errori come questo non sono rari. Questa condizione può essere curata grazie alla logopedia. Genitori e insegnanti possono anche accedere a ulteriori informazioni sulla DLD dal sito Web Raising Awareness of DLD. Soprattutto, devono sapere e ricordare che con il giusto supporto, gli studenti con DLD possono avere successo a livello sociale e accademico.

Foto di Esi Grünhagen da Pixabay