artemis I lancio 16 novembre
Il razzo Space Launch System (SLS) della NASA, con la navicella spaziale Orion a bordo, sopra al lanciatore mobile al Launch Pad 39B, venerdì 11 novembre 2022, presso il Kennedy Space Center della NASA in Florida. Ph. Credit: NASA/Joel Kowsky

Tutto pronto per il lancio della missione Artemis I della NASA, prevista per le prime ore di domani mattina, durante la finestra di due ore per il lancio che si aprirà proprio mercoledì 16 novembre alle 1:04 EST (7:04 ora italiana).

 

Artemis I procede verso il lancio previsto per domani

La scorsa domenica i membri del team di gestione della missione Artemis I si si sono incontrati per esaminare lo stato dei preparativi per il lancio e dando il via libera per procedere al tentativo di lancio del 16 novembre. Il conto alla rovescia per il lancio della missione è dunque partito lunedì alle 1:54 EST (7:54 ora italiana).

Da quel momento sono iniziati i controlli sul razzo SLS e sulla navicella Orion, affinché siano pronti per il lancio. Il team si è infatti incontrato di nuovo lunedì pomeriggio per esaminare ulteriori analisi relative ai danni provocati dall’uragano Nicole al sistema di interruzione del lancio di Orion.

 

Il conto alla rovescia procede senza problemi

Il conto alla rovescia, iniziato lunedì alle 1:54 (7:54 ora italiana), sta procedendo senza intoppi. Tutti gli elementi del razzo e del veicolo spaziale sono accesi e il conto alla rovescia avanza.

Gli ingegneri condotto un’analisi dettagliata del mastice applicato, a seguito dei danni causati dall’uragano Nicole, su una giunzione tra un’ogiva sul sistema di interruzione del lancio di Orion e l’adattatore del modulo dell’equipaggio e i potenziali rischi se dovesse staccarsi durante il lancio. Il team di gestione della missione ha stabilito che c’è una bassa probabilità che, se il materiale aggiuntivo dovesse strapparsi, rappresenterebbe un rischio critico per il volo.

I tecnici hanno anche completato la sostituzione di un componente di un connettore elettrico sull’ombelicale dell’albero di servizio dell’idrogeno. Sebbene lo scambio del componente non abbia risolto completamente il problema, gli ingegneri dispongono di fonti ridondanti di informazioni fornite tramite il connettore.

Durante la notte saranno effettuati anche gli ultimi preparativi per il lancio le squadre caricheranno le batterie di volo, condurranno le visite finali alla rampa di lancio e controlleranno le comunicazioni con Orion.

Le condizioni meteorologiche rimangono favorevoli al 90% per il lancio di Artemis I in base alle previsioni dei meteorologi di lunedì 14 novembre con il Delta 45 del lancio spaziale della US Space Force. Ci siamo dunque, tutto sembra essere pronto per il decollo previsto per l’1:04 EST (7:04) di mercoledì 16 novembre.

 

Ecco come seguire in diretta il lancio della missione Artemis I

Ecco dunque tutti gli appuntamenti da non perdere, già a partire da stasera, per vivere in diretta l’emozione dei primi passi verso il ritorno dell’uomo sulla Luna. La copertura in diretta delle operazioni di tanking con commento su NASA TV inizierà martedì 15 novembre alle 15:30 EST (21:30) ora italiana. La copertura completa del lancio in inglese inizierà alle 22:30 del 15 novembre (04:30 del 16 novembre ora italiana). La copertura continuerà attraverso l’iniezione translunare e la separazione del veicolo spaziale, impostando Orion sul suo percorso verso la Luna.

La copertura televisiva della NASA della conferenza stampa post-lancio seguirà circa un’ora dopo la fine della trasmissione in diretta del lancio. L’orario di inizio della copertura è soggetto a modifiche, in base all’orario esatto di decollo.

I briefing e la copertura del lancio saranno disponibili sul sito web della NASA . La copertura includerà live streaming e aggiornamenti del blog. Le registrazioni video on demand e le foto del lancio saranno disponibili poco dopo il decollo. Segui la copertura del conto alla rovescia sul blog Artemis della NASA.

La copertura televisiva in diretta della NASA che porta al lancio inizierà con il commento delle operazioni di tanking e la copertura del lancio verrà trasmessa in streaming sul  sito Web della NASA, nonché su Facebook e sul canale YouTube della NASA.

 

Partecipare al lancio virtualmente

I membri del pubblico possono registrarsi per assistere virtualmente al lancio. Il programma ospite virtuale della NASA per la missione include risorse di lancio curate, notifiche su opportunità o modifiche correlate e un timbro per il passaporto ospite virtuale della NASA  dopo un lancio riuscito.

Il pubblico può inoltre seguire la missione Artemis I utilizzando il sito web Artemis Real-time Orbit, che fornirà informazioni su dove si trova Orion in relazione alla Terra e alla Luna.

Ph. Credit: NASA/Joel Kowsky