più verdure nella dieta
Foto di Robert Owen-Wahl da Pixabay

Se uno dei propositi per il nuovo anno è quello di rimettersi in forma e prendersi cura del corpo mangiando più sano, sicuramente per raggiungere l’obiettivo avremo bisogno di incrementare il nostro consumo di verdure.

 

Il beneficio del consumo di verdure per la salute

Sappiamo infatti che un adeguato consumo di verdure è fondamentale per il nostro benessere generale. Non solo per il giusto apporto di vitamine e altri nutrienti fondamentali, le verdure sono anche importanti per la salute del nostro intestino, per gestire la glicemia, ridurre l’infiammazione, migliorare il sistema immunitario, tenere sotto controllo la pressione sanguigna e portando ad un minor rischio di malattie cardiache. Inoltre son il segreto per mantenere un peso corretto.

Le verdure sono infatti fonte di composti benefici per la nostra salute, come vitamine e minerali essenziali, fibre e un ampio spettro di antiossidanti, che proteggono le cellule dai danni dei radicali liberi.

Secondo recenti studi sembra che assumere gli stessi nutrienti in modo artificiale, ad esempio attraverso pillole ed integratori, non sia efficiente come il reale consumo di verdure. Ma nonostante ciò e nonostante sia conosciuto il loro effetto benefico sulla salute, la maggioranza delle persone non riesce comunque a consumarne regolarmente le giuste porzioni, oppure non ne varia il consumo.

La varietà nel consumo di verdure, ognuna delle quali ha differenti nutrienti, è infatti la chiave per proteggere la nostra salute. Un buon indicatore per capire se il nostro consumo è abbastanza vario, è il colore. Colori di verdure diverse significa infatti spesso una diversa gamma di nutrienti. Inoltre più colori danno anche più allegria alle nostre insalate e ai nostri contorni, rendendole più appetitose agli occhi.

 

Iniziamo a piccoli passi

Per aumentare il consumo di verdura, bastano pochi piccoli trucchi che, senza troppe rinunce potrebbero essere un primo piccolo passo verso una dieta più sana. Ad esempio anche quando vogliamo concederci una bella pizza, perché non optare per un condimento a base di verdure invece di insaccati e salsicce. Una pizza con funghi, peperoni, melanzane e zucchine è sicuramente altrettanto gustosa e contribuisce a apportare un maggiore nutrimento, ridurre le calorie ed il sodio oltre al minor consumo di carni lavorate.

Un altro passo in avanti verso una dieta più verde è l’aggiunta di verdure alle nostre preparazioni abituali. Senza stravolgere completamente le nostre abitudine culinarie. Le verdure possono essere preparate ad esempio per condire la pasta o il riso. Un piatto di riso e scarola non è affatto male e sicuramente è meglio di un condimento più pesante.

Oppure ogni tanto tra le nostre zuppe possiamo inserire un bel minestrone o aggiungere le verdure, come ad esempio gli spinaci, alla minestra di pollo o ad un più esotico ramen. Ideali per condire la pasta sono anche piselli, cavolfiore e broccoli, sia ripassati in padella che solo lessati con un filo d’olio Evo e, se piace, del limone.

 

Le verdure da contorno a protagoniste del piatto

La verdura può essere anche protagonista dei nostri pranzi al sacco o del panino da portare in ufficio per la pausa pranzo. Si possono aggiungere infatti, oltre alla solita lattuga e pomodoro, anche ravanelli, cetrioli, carote, germogli o verdure grigliate.

Un altro trucco per un maggior consumo di verdure e una dieta più sana è anche aumentare le porzioni dei contorni, specialmente quando accompagnano la carne. Un contorno extra consente infatti una porzione di carne di dimensioni più ragionevoli mantenendo le porzioni complessive abbondanti. A questo scopo sono particolarmente adatti i funghi con la loro consistenza carnosa e il loro sapore gustoso.

Le verdure possono essere aggiunte anche in preparazioni al tegame. Perché limitarsi al solito trio di carote, sedano e patate per gli stufati? Si possono aggiungere infatti anche funghi, peperoni, fagiolini e ortaggi a radice come rutabaga, rape e sedano rapa.

Insomma il trucco è quello di non pensare alle verdure come ad un contorno e basta. Sono ingredienti a tutti gli effetti e sono anche molto versatili. Possono essere usate come involucri per involtini o contenitori per salse e ripieni, ad esempio come lattuga o cavoli. Ma possono essere anche le protagoniste principali di un piatto e sono perfette anche per le salse.

Non abbiamo scuse dunque, iniziare ad aumentare le nostre porzioni di verdura non è così difficile e il nostro corpo ne trarrà solo che giovamento. Soprattutto dopo gli stravizi di queste feste.

Foto di Robert Owen-Wahl da Pixabay