alimentazione superfood
Foto di ivabalk da Pixabay

I superfood sono alimenti, per lo più a base vegetale ma anche alcuni pesci e latticini, che sono ricchi dal punto di vista nutrizionale, contengono molte vitamine, minerali e antiossidanti che fanno bene alla salute. Tuttavia il termine superfood non è scientificamente riconosciuto per determinare cosa sia o non sia un superfood.

Indipendentemente da ciò alcuni alimenti, come i mirtilli, il salmone, il cavolo e l’acai, sono molto preziosi dal punto di vista nutrizionale rispetto ad altri cibi meno densi dal punto di vista nutrizionale. Gli esperti hanno suggerito che questi alimenti non hanno un vero e proprio gruppo alimentare e che il nome che gli è stato concesso è solo una questione di marketing per alimenti che hanno benefici per la salute.

 

Alimentazione, cosa sono questi alimenti chiamati superfood?

Questi alimenti contengono una varietà di sostanze nutritive, come gli antiossidanti, che si ritiene possano scongiurare il cancro e altre malattie riducendo lo stress ossidativo sul corpo. Lo stress ossidativo si verifica quando c’è un eccesso di radicali liberi nel corpo, associato a malattie umane. Alcuni alimenti come il salmone contengono anche grassi sani, che aiutano a prevenire le malattie cardiache. Altri alimenti ricchi di fibre come il cavolo, possono promuovere una buona digestione e fornire un senso di pienezza, che può aiutare negli sforzi per perdere peso.

Consumare questa tipologia di cibi è sicuramente una buona idea, ma fare una dieta sana ed equilibrata ha bisogno di una buona varietà di cibi nutrienti con le giuste quantità. Scopriamo quali sono i superfood più conosciuti e popolari.

  1. Mirtilli

I mirtilli spesso sono in cima a molte liste di superfood perché sono ricchi di vitamine, fibre solubili e sostanze fitochimiche. Ma gli stessi nutrienti presenti nei mirtilli si trovano anche in molti altri tipi di frutti di bosco, tra cui fragole e mirtilli rossi. Il consumo regolare di bacche possa ridurre significativamente i livelli di infiammazione all’interno del corpo. Un altro studio ha scoperto che un’elevata assunzione di sostanze fitochimiche note come flavonoidi, che si trovano nelle bacche, può ridurre il rischio di determinate condizioni cardiache nelle giovani donne.

 

2. Cavolo

Il cavolo riccio è all’altezza del clamore che ha attirato come superalimento, ma lo stesso vale per la maggior parte delle verdure a foglia verde: bietole, cavoli, spinaci e cavoli. Includiamo anche i broccoli in quella lista. È nella famiglia della senape di cavolo; la versione moderna viene coltivata per il suo fiore invece che per le sue foglie. Tutte queste verdure di colore verde scuro sono ricche di vitamine A, C e K, oltre a fibre, calcio e altri minerali. Un articolo del 2016 indica che il consumo regolare di spinaci può portare a un rischio ridotto di sviluppare diverse condizioni di salute tra cui obesità, diabete di tipo 2 e diversi tipi di cancro.

 

3. Patate dolci e zucca

Anche le patate dolci e la zucca di solito fanno parte della lista dei superfood, per ragioni simili a quelle elencate per le verdure a foglia verde. Entrambi i tipi di alimenti sono generalmente ottime fonti di fibre, vitamina A e molto altro.

 

4. Fagioli e cereali integrali

Fagioli e cereali integrali sono inclusi anche nelle liste dei superfood. I fagioli sono una fonte di proteine ​​​​a basso contenuto di grassi e fibre insolubili, che abbassano il colesterolo; fibra solubile, che fornisce una prolungata sensazione di pienezza; e carichi di vitamine e oligo-elementi in gran parte assenti nella tipica dieta, come il manganese. I legumi con le più alte capacità antiossidanti includono piselli gialli, piselli verdi, ceci, soia, lenticchie e fagioli rossi. I cereali integrali hanno benefici simili a quelli che si trovano nei fagioli, sebbene non contengano tante proteine. La quinoa non è un cereale, ma si cuoce come tale ed è anche una notevole fonte di proteine, vitamine, minerali, fibre e antiossidanti.

Foto di ivabalk da Pixabay