infarto
Image by Mohamed Hassan from Pixabay

Il colesterolo alto e il fumo sono due fattori di rischio per il rischio di infarto, secondo un nuovo studio pubblicato sulla rivista scientifica “The Lancet“. Lo studio, condotto su oltre 600.000 persone in sei paesi diversi, ha rilevato che i livelli elevati di colesterolo LDL (“cattivo”) e il fumo di sigaretta sono entrambi associati a un aumento del rischio di infarto. Coloro che presentavano entrambi i fattori di rischio avevano un rischio quasi tre volte superiore di soffrire di un infarto rispetto a coloro che non presentavano alcuno di questi fattori.

 

I risultati dello studio

I ricercatori sottolineano l’importanza di uno stile di vita sano, comprensivo di una dieta sana e di un’attività fisica regolare, per ridurre il rischio di infarto. Inoltre, smettere di fumare e controllare i livelli di colesterolo sono due misure importanti per prevenire l’infarto.

Gli esperti raccomandano anche ai medici di fare una valutazione accurata del rischio di infarto dei loro pazienti e di consigliare interventi per ridurre questo pericolo, come il trattamento farmacologico per abbassare il colesterolo o aiuti per smettere di fumare.

Prevenire l’infarto rimane una sfida importante per la salute pubblica, e questo studio fornisce ulteriori indicazioni sui modi per ridurre il rischio di questa grave condizione.