stanchezza-stagionale
Foto di Annie Spratt su Unsplash

Ti manca l’energia in inverno? Sei più stanco del solito o depresso? Ci sono diversi motivi che potrebbero spiegare questa stanchezza invernale, detta anche “stanchezza stagionale”. Per alcune persone, la stagione invernale può essere molto dura. Non solo per il freddo, ma anche perché devono affrontare una serie di sfide che si presentano solo quando le giornate si accorciano. Ad esempio, sbalzi d’umore, disperazione, disturbi del sonno, concentrazione o persino cambiamenti nell’appetito.

Questi sono tutti sintomi di stanchezza stagionale, che si manifesta più spesso durante l’inverno che durante l’estate o la primavera. Quindi, se qualcuno ti sembra familiare, potrebbe essere per uno di questi motivi.

 

Gli ormoni

Gli ormoni nutrono il corpo e la mente. Pertanto, l’assenza o l’eccessiva produzione di uno di essi può influenzare i nostri livelli di energia. Ed è esattamente ciò che accade durante l’inverno.

In questo periodo, la ghiandola pineale nel cervello è responsabile della produzione di melatonina, l’ormone del sonno, inizia a produrne di più al mattino e meno di notte. Principalmente perché i mesi invernali tendono ad essere più bui e hanno meno ore di luce solare.

Quindi è normale che il sonno e l’umore siano alterati se non controlliamo questo ormone con brevi esposizioni mattutine.

 

Carenza di vitamina D

Un altro motivo è la carenza di vitamina D. Questa sostanza è vitale per la salute delle ossa, dei denti e del sistema immunitario. Tuttavia, di solito diminuisce durante l’inverno a causa dell’aumento della melatonina e della mancanza di luce solare. Di conseguenza, il corpo smette di produrre serotonina, l’ormone della felicità, che può portare a umore basso e sentimenti di svogliatezza e stordimento.

Ecco perché è importante contrastare eventuali carenze con un integratore, in quanto una carenza di vitamina D può causare affaticamento.

 

L’orologio circadiano è rotto in inverno

Se ci sentiamo assonnati, probabilmente è perché il nostro orologio circadiano è stato interrotto. Questo è un altro motivo dietro la fatica in inverno. Abbiamo tutti un orologio nel nostro corpo che ci aiuta a controllare l’appetito, la temperatura corporea e i cicli del sonno. Questo orologio è estremamente preciso, ma è anche sensibile alla luce e alla temperatura. Se le giornate sono più corte o la temperatura è molto fredda, l’orologio sposta indietro l’ora del sonno e favorisce l’insonnia.

Pertanto, è molto probabile che saremo stanchi tutto il giorno se non dormiamo bene.

 

Dieta invernale

In questo periodo mangiamo eccessivamente e in orari sconsigliati. E non lo diciamo solo per l’abbuffata di Natale e Capodanno. Durante il periodo festivo, le persone di solito fanno colazione più tardi del solito o mangiano più volte. Questo non è male se fa parte della routine o se ci sono altri validi motivi, ma modificando gli orari dei pasti, è più probabile che si soffra di stanchezza stagionale durante l’inverno.

Il nostro orologio circadiano ha già scritto l’ora in cui mangiamo. Pertanto, quando sei in ritardo, attiva lo stato di allarme e inizia a consumare energia. Sebbene possiamo sostituirlo in seguito, la sensazione di letargia rimane.

 

Mancanza di esercizio fisico

Un altro motivo per cui sviluppiamo l’affaticamento stagionale è perché non facciamo attività fisica in inverno. L’attività fisica è uno dei modi migliori per rimanere energici durante il giorno e può anche migliorare la salute mentale e il sonno. Questo perché l’esercizio fornisce ossigeno e sostanze nutritive ai tessuti, il che aiuta il sistema cardiovascolare a pompare in modo più efficiente.

 

Mancanza di sonno

Molte persone decidono semplicemente di approfittare delle notti buie per fare maratone cinematografiche, giocare a un nuovo videogioco o leggere il loro romanzo preferito. L’intrattenimento è importante durante l’inverno per renderci felici, ma anche il corpo ha bisogno di dormire. La Sleep Foundation raccomanda che adulti e bambini dormano dalle sette alle nove ore durante l’inverno. Questo perché la mancanza di luce ritarda il nostro ciclo del sonno e, quindi, tutto ciò che il nostro cervello fa mentre dormiamo.

Ci sono molte ragioni che possono spiegare la stanchezza stagionale in inverno. Tuttavia, conoscendone le cause, possiamo prevenire i sintomi fino alla prossima stagione.