Nintendo Switch, l’azienda ha spedito dal suo lancio più di 7 milioni di unità

Nintendo pubblica i risultati finanziari dei primi 6 mesi dell’anno fiscale corrente

La Nintendo Switch è una console ibrida sviluppata da Nintendo che fu annunciata inizialmente nel 2015 con il nome in codice NX. Il dispositivo è arrivato sul mercato dell’America del Nord, del Giappone e dell’Europa il 3 marzo 2017 ma fu annunciata il 20 ottobre 2016.

Nintendo ha voluto creare la prima console ibrida che fonde un dispositivo casalingo con uno portatile poiché può essere abbinato a un supporto basato su cartuccia elettronica la quale permette alla Nintendo Switch di collegarsi a un monitor esterno. Il gadget presenta due modalità di controllo: tramite Joy-Con e Switch Pro Controller.

Nintendo Switch unità spedite lancio

Nintendo Switch: la compagnia nipponica mira a spedire 14 milioni di unità entro il 31 marzo 2018

Attualmente, il titolo più diffuso per la console è The Legend of Zelda: Breath of the Wild con 3,92 milioni di copie vendute. Nelle ultime ore, Nintendo ha deciso di pubblicare i risultati finanziari dei primi 6 mesi dell’anno fiscale in corso. Parliamo del periodo che va dal 1 aprile al 30 settembre 2017. In questo arco di tempo, la società è riuscita a vendere 7.63 milioni di console Nintendo Switch mentre il 3DS ha raggiunto un risultato pari a 68.98 milioni di unità vendute a partire dal 2011.

L’azienda ha rivelato anche i giochi venduti dal 3 marzo al 30 settembre, ossia 27.48 milioni di copie. Si tratta di un risultato sicuramente positivo e destinato ad aumentare nel tempo, anche per le festività natalizie in arrivo. Con questi dati, Nintendo mira a spedire 14 milioni di Switch entro la fine dell’anno fiscale (31 marzo 2018) e 600.000 unità della Nintendo 3DS.

Nella stessa analisi finanziaria, la società ha condiviso anche alcuni dati relativi alla console Wii U. In particolare, la compagnia giapponese ha venduto 13.56 milioni di unità e 100.85 milioni di giochi per tale dispositivo.


Approfondisci con: in
FONTE: