Nokia D1C si mostra in nuovi presunti scatti, info anche sulle specifiche

Come ben saprete, l’importante casa produttrice finlandese Nokia, dopo essere rimasta fuori dai giochi per diversi anni, il prossimo 2017 è invece intenzionata a commercializzare diversi ed intriganti smartphone equipaggiati del sistema operativo Android.

Entrando nel dettaglio, proprio nel corso delle ultime ore, online sono emerse nuove informazioni per quanto concerne l’attesissimo Nokia D1C, il nuovo terminale del colosso finlandese che potrà debuttare in commercio grazie all’esclusivo accordo siglato  con Microsoft nel 2014.

Nokia D1C

Come già ampiamente anticipato da recenti indiscrezioni, il telefono di casa Nokia dovrebbe quasi sicuramente essere commercializzato in due varianti differenti, una che andrà ad occupare la fascia media del mercato mobile e l’altra, quella alta, accomunate dalla presenza della nuova piattaforma operativa di Google Nougat 7.0.

Concentrandoci sull’hardware, la variante meno potente dovrebbe vantare una CPU Qualcomm Snapdragon appartenente alla serie 600, un quantitativo di memoria RAM pari a 6GB e uno storage di 64GB.

Dando uno sguardo agli scatti presenti poco sotto che ritraggono il medio gamma e i vari schizzi che immortalano tutte e due i device, si può in tutta tranquillità notare come la diversità tra i due smartphone dovrebbe essere rappresentata dalla presenza di un sensore biometrico sulla parte anteriore in favore del dispositivo di punta.

Capitolo grandezze del pannello touchscreen, dovremmo trovare due schermi con risoluzione Full HD pari a 1920 x 1080 pixel rispettivamente con diagonale da 5 e 5.5 pollici.

LEGGI ANCHE: Ecco perchè Google dovrebbe comprarsi Slack

In conclusione, prima di salutarci, sottolineiamo che i due Nokia D1C potrebbero già essere svelati al grande pubblico all’evento CES 2017 di Las Vegas, anche se in merito non è trapelato nessun comunicato ufficiale. Riuscirà Nokia secondo voi a farsi strada nel folto mercato mobile? Fateci sapere le vostre impressioni.


Approfondisci con: in ,
FONTE: