A chi è mai successo di scavare nel proprio giardino di casa e scoprire qualcosa di veramente straordinario? Ci sono tante storie che parlano di tesori e misteri entro i propri confini di casa, e ci sono persone che hanno fatto della ricerca archeologica entro le “mura domestiche” un vero e proprio lavoro, ma la storia di questo bimbo ha davvero dell’incredibile.

Jurassic Park in casa propria, la storia di Jude Sparks

E’ davvero incredibile la storia che ci giunge dal Nuovo Messico, Stati Uniti meridionali, uno degli stati americani maggiormente famosi per la scoperta di fossili rari ed antichissimi. Ebbene, a soli 9 anni di età, il piccolo Jude Sparks ha reso un incredibile servizio alla scienza. Durante una gita di famiglia a casa di alcuni parenti, che stavano facendo dei lavori nel giardino, ha scoperto un fossile risalente a oltre un milione di anni fa. La scoperta è avvenuta lo scorso Novembre, nel comune americano di Las Cruces, ma è divenuta celebre solamente in questi giorni. Il piccolo Jude stava giocando nel giardino con i suoi fratelli, e nel tentativo di correre è inciampato su quello che sembrava un comune sasso. Poichè stava giocando con i fratelli usando anche dei walkie talkie, Jude ha chiamato sul posto i suoi fratelli per avvisarli della caduta, e mentre li ha aspettati ha guardato da vicino il sasso, scoprendo che si trattava di qualcosa che mai aveva visto in vita sua. 

La giornalista del New York Times, Jacey Fortin, appena è venuta a conoscenza della storia del piccolo Jude, lo ha intervistato. Il ragazzo ha parlato dello stupore che ha provato quando ha visto di aver scoperto qualcosa fuori dall’ordinario, avendo studiato i fossili a scuola qualche mese prima. 

La storia di Jude e del suo fossile di un milione di anni di età
La vicenda del giovane Jude sta facendo il giro del mondo

La scoperta: un fossile di Stegomastodon di un milione di anni di età

Non appena i genitori di Jude sono arrivati sul posto della scoperta, si sono aperte le ipotesi più disparate. Uno dei fratelli di Jude, Hunter, ha pensato che si trattasse dei resti di una mucca, mentre mamma Michelle e papà Kyle hanno avanzato l’ipotesi di una specie di elefante che potrebbe aver vissuto in zona molti anni prima. Ecco dunque che scattano una foto e la inviano a Peter Houde, professore di biologia alla New Mexico State University, che rimane letteralmente sbalordito dalla scoperta fatta dal piccolo Jude. 

Il professor Houde riconosce immediatamente che si tratta del teschio di uno Stegomastodon, una sorte di elefante (in gergo, proboscidate, cioè dotato di proboscide) che ha vissuto in questa zona degli Stati Uniti nel lasso di tempo che va da 5 milioni a 12.000 anni fa. Sebbene si tratta di un animale che viveva in zona, e che quindi è possibile rinvenire numerosi fossili simili nella stessa area della scoperta di Jude, il professor Hude ha ritenuto che si trattasse di una rara scoperta, stimando in circa un milione di anni l’età del fossile. Attualmente il fossile di Stegomastodon si trova nel museo dei vertebrati dell’Università New Mexico State University.