Per gli appassionati di ufologia c’è un nuovo mistero da approfondire, ci arriva dalla Stazioone Spaziale Internazionale. Come spesso accade, bastano pochi fotogrammi di video per costruire un caso, tuttavia le immagini che vi mostriamo oggi sono piuttosto curiose. Restando in tema di ISS, mercoledì abbiamo parlato dell’avvistamento di oggetti luminosi sopra la Terra, oggi ci troviamo nuovamente a commentare ipotesi suggestive legate a forme di vita extra-terreste.

Ma cosa contiene questo video? Alcuni utenti lo hanno già ribattezzato “Cilindro alieno”, si tratta di un strano oggetto che fa capolino accanto alla ISS, come riporta il Mirror sono tanti gli osservatori che passano in rassegna ogni filmato pubblicato dalla NASA in cerca degli alieni. Stavolta sono riusciti a trovarli? Scopriamolo insieme.

ISS Alieni oggetto cilindrico

Alieni o ‘space junk’? Il nuovo ‘mistero’ della ISS

Un oggetto piuttosto sfocato si muove nell’inquadratura, sembra avvicinarsi alla ISS, diventa più grande e rivela una forma cilindrica. Si tratta di un movimento lento, poi l’allontanamento e l’oggetto sparisce dal campo visivo. Guardate voi stessi il video in questione.

Secondo l’ufologo Scott C. Waring, si tratterebbe di un velivolo alieno intento in manovre di copertura. “Ho notato un Ufo che si avvicinava sempre più alla ISS, questo oggetto era parzialmente coperto – questo il parere di Waring – mimetizzarsi nell’ambiente ti mette al sicuro da altre razze aliene non amichevoli”.

Ma c’è un’ipotesi della quale Waring non tiene conto, quell’oggetto potrebbe essere semplicemente un rifiuto spaziale. E neppure questa questione va presa alla leggera, come sottolineano i reporter di Fox, aumenta il quantitativo di materiale che circonda la Stazione Internazionale, una situazione che peggiora giorno dopo giorno.

“Oggi nello spazio possiamo trovare circa 5000 oggetti con dimensioni superiori al metro, circa 20 mila oggetti che superano i dieci centimetri e oltre 750 mila “proiettili” che misurano circa un centimetro”, parola di Holger Krag dell’Agenzia Spaziale Europea.

Fonte: inquisitr.com