OnePlus 5T sta per arrivare: punti forti e debolezze del prossimo top di gamma cinese

OnePlus 5T sarà uno smartphone perfetto? Potrebbe darsi. Ecco che cosa rischia di non renderlo adeguato al lancio. Scopri tutti i dettagli tecnici.

Proprio nel momento in cui tutti erano praticamente certi che il mercato dei top di gamma per questo 2017 avesse concesso proprio tutto nella sfera dei mobile phone top di gamma, ecco spuntare all’orizzonte una proposta che di certo farà presto gola a tutti coloro che cercano un prodotto dal rapporto qualità/prezzo imbattibile ed implementazioni che non faranno rimpiangere l’attesa per una commercializzazione che verrà avviata anche in Italia a partire dalla data del prossimo 21 Novembre 2017.

Stiamo chiaramente parlando di OnePlus 5T, atteso alla sua fase di esordio pubblico il prossimo 16 Novembre 2017 a New York, quando il colosso cinese rilascerà al mondo un indiscutibile campione di performance, design ed innovazione tecnica.

Le specifiche e le fattezze tecniche di questa nuova proposta commerciale top-level non sono più un segreto, in luogo di un prospetto tecnico che attraverso GFXBench ha evidenziato l’arrivo di un dispositivo davvero al vertice della categoria.

In linea con il trend evolutivo del momento, che ha visto soluzioni del calibro di Galaxy S8/S8+ Plus, Note 8 ed iPhone X nella proposizione di soluzioni bezel-less ad ampia superficie interattiva e zero bordi, OnePlus 5T introdurrà soluzioni di visualizzazione in cui le cornici lasceranno il posto a display con diagonale da 6 pollici e rapporto d’aspetto in modalità 18:9 su risoluzione QHD+ @2.160 x 1.080 punti colore.OnePlus 5T foto live

Dati che, se raffrontati alla controparte in-house attualmente in uso nella sfera dei device top-end, manifestano un’accesa ottimizzazione delle componenti e delle tecnologie. Ulteriori miglioramenti, fermo restando la linea generazionale delle soluzioni a semiconduttore attuali, condurranno all’adozione di SoC (System on a Chip) made in Qualcomm per le revisioni a 10 nanometri 64-bit volute con le proposte Snapdragon 835 che equipaggiano tutte le soluzioni Samsung di quest’anno ed in linea generale tutti gli smartphone Android nella fascia alta del mercato mobile.

Adeguamenti in linea con i competitor si avranno anche al cospetto delle implementazioni da volersi nel contesto della multimedialità del punta e scatta che conterà sulla presenza di moduli Dual-Camera per il posteriore con obiettivi da 16 Megapixel RGB e 20 Megapixel Monochrome, in combinazione ideale per la realizzazione di foto con effetto sfocatura Bokeh professionale. Il modulo frontale, invece, rispecchierà le forme di una tradizionale soluzione Single-Lens con applicato un obiettivo da ben 16 Megapixel che non deluderà certo le aspettative pubbliche dei consumer.

Si tratta di soluzioni Multimedia Cam di altissimo livello, che scalano la risoluzione d’immagine a livelli decisamente ben più che elevati rispetto a controparti del calibro di Galaxy S8 (non dispone di Dual-Cam) e degli stessi Note 8 con doppia fotocamera. Ad ogni modo, sappiamo che i Megapixel non sono tutto e le prestazioni del comparto camera saranno da valutare in separata sede e per confronto diretto con le soluzioni che attualmente occupano i vertici assoluti delle classifiche internazionali. Tra queste, di fatto, abbiamo concorrenti del calibro di Google Pixel 2, HTC 11 e Huawei Mate 10 Pro che si sono certo conquistati il podio di migliori camera phone dell’anno.

OnePlus 5T sito web

Per quanto riguarda la dotazione di potenza da affiancarsi al lavoro svolto dal modulo integrato a microprocessore si parla di una dotazione di memoria RAM da corrispondersi nelle previste varianti commerciali da 6GB e da 8GB con rispettivamente storage memory fissati ai limiti dei 64GB nel primo caso e dei 128GB nella variante esclusiva top di gamma. In ogni caso, così come previsto, vi sarà spazio per una ulteriore espansione esterna dello spazio disponibile tramite apposito slot per microSD Card.

Tutti i punti presi in esame fino a questo momento depongono chiaramente a favore di un dispositivo che promette di rivoluzionare seriamente l’esperienza di utilizzo dal punto di vista funzionale ed interattivo. Ottimo il comparto potenza, così come quello multimediale.

Ad ogni modo, nonostante si siano date conferme circa la presenza di un device innovativo anche dal punto di vista estetico, un’importante incognita pende i merito al design da conferire alle nuove unità in uscita, il quale potrebbe chiaramente non rispondere alle esigenze oggettive della comunità OnePlus così come già avvenuto in passato.

A questo, inoltre, si somma il dato circa l’incertezza circa a presenza out-of-the-box dell’ultima revisione dell’OS Google per gli ecosistemi Android 8.0 Oreo che, verosimilmente, potrebbero lasciare il posto alle attuali versioni stabili del sistema operativo Android 7.1.1 Nougat personalizzate con Interfaccia Grafica proprietaria Oxygen OS. L’adozione aggiornata dell’OS potrebbe risultare essere un ulteriore importante incentivo all’acquisto rispetto alla concorrenza, unitamente ad un prezzo che, sebbene debba essere ancora concordato, rispecchierà senz’altro il paradigma della convenienza.

Ulteriori informazioni si renderanno disponibili alla vigilia dell’evento e nel corso della presentazione che vedrà l’uscita di OnePlus 5T davvero esilaranti. Resta sintonizzato sulle nostre pagine e nei nostri canali per ulteriori approfondimenti e dettagli sui device di prossima uscita. Che cosa te ne pare di questo telefono? Spazio ad ogni tua personale considerazione al riguardo.

Scheda Tecnica Provvisoria OnePlus 5TOnePlus 5T display AMOLED

Display: Pannello Capacitivo Multi-Touch Optic AMOLED 2.5D Quad-HD+ Resolution borderless con diagonale da 6 pollici @1920x1080p e rivestimento protettivo Cornig Gorilla Glass di 5a generazione

Processore: Octa-Core System Qualcomm Snapdragon 835 64-bit 10nm Big.Little architecture Kryo @2.45Ghz

GPU: Adreno 540

Memoria RAM: 6GB/8GB LPDDR4X System

Memoria ROM: 64GB/128GB con tecnologia UFS 2.1-Lane

SIM Card: Formato Nano-SIM Single e Dual-SimCard-Mode Dual Stand-By Dual-Active Unlocked Carrier

Fotocamera Principale Posteriore: 20 Megapixel MonoChrome Sony IMX 398 +16 Megapixel RGB Sony IMX 350 con tecnologia di stabilizzazione multipla ottico-digitale di immagine (OIS+EIS), HDR e sistema di messa a fuoco automatica @f/2.6 – f/1.7

Fotocamera Secondaria Anteriore: 16 Megapixel Sony IMX371

Connessioni: 4G LTE, WiFi 802.11ac doppia banda 2.4GHz/5GHz, NFC, Bluetooth 5.0 ed USB 2.0 Type-C reversibiile, GPS con GLONASS Geo-System, BeiDou System e Galileo GPS

Sensori: Luminosità ambientale, Proximity sensor, scanner biometrico per le impronte digitali, accelerometro, giroscopio, bussola e sensore ad effetto Hall

Dimensioni: 157 x 75.4 x 7.25 mm

Peso: 164 grammi

Batteria: 3.450mAh non removibile con funzione ricarica rapida Dash Charge (5V 4A)

Sicurezza: scanner intelligente integrato per le impronte digitali disposto sul retro

Colori: Grey

Sistema Operativo: Android 7.1.1 Nougat con supporto alle personalizzazioni proprietarie OnePlus Oxygen OS – Android 8.0 Oreo (?)


Approfondisci con: in
FONTE: OppoMart Seller