asteroide

L’oggetto misterioso, chiamato Oumuamua, è stato visto per la prima volta nel nostro sistema solare ad ottobre dagli astronomi dell’Università delle Hawaii. La sua forma insolita, della lunghezza di circa 400 metri e largo circa 40 metri, si differenzia dal tipo di asteroide che circonda solitamente il sistema solare, generalmente più arrotondato.

Gli scienziati del Search for Extraterrestrial Intelligence Institute (Seti), il cui scopo è quello di cercare l’intelligenza extraterrestre, stanno studiando le caratteristiche di uno strano oggetto, che, dopo essere stato inizialmente identificato come un asteroide, è ora in dubbio in merito alla sua origine.

Secondo il quotidiano The Independent, è il primo ad essere entrato nel sistema solare da un’altra parte della galassia e ha una forma allungata: il che ha generato confusione tra i ricercatori. Gli scienziati impegnati nella ricerca della vita extraterrestre sono andati oltre e ora si chiedono se il detto “asteroide” possa effettivamente essere un artefatto di una civiltà aliena.

asteroide

I ricercatori di questo progetto, incaricati di cercare una vita intelligente nello spazio, si stanno attualmente preparando a puntare un potente telescopio sull’oggetto in questione e rivelarne così la sua origine. Dopo essere stato descritto come un “asteroide” dall’Università delle Hawaii, le sue strane caratteristiche hanno portato i ricercatori a osservarlo più da vicino, per sfatare il caso in cui fosse stato creato intenzionalmente e, quindi, non sia affatto un oggetto spaziale.

I ricercatori hanno suggerito che la forma allungata dell’oggetto sarebbe utile per un veicolo spaziale a lunga distanza, poiché minimizzerebbe la possibilità di essere investito dai gas e dalla polvere interstellare durante il viaggio attraverso l’Universo. Il corpo sta viaggiando rapidamente attraverso il cosmo e sembra che non si avvolga nella gravità del nostro Sole, ma entrerà e uscirà dal sistema solare.

Il team del progetto Seti ha detto che “anche se è più probabile abbia un’origine naturale, non esiste attualmente alcun consenso su ciò che avrebbe potuto essere in realtà e Breakthrough Listen è ben posizionato per esplorare la possibilità che Oumuamua sia invece un artefatto“.