Parrot, noto produttore di droni, ha deciso di ampliare ulteriormente la sua gamma di dispositivi con due nuovi prodotti ideati per un utilizzo professionale: Parrot Bepop-Pro Thermal e Parrot Bluegrass. Il Parrot Bepop-Pro Thermal è un drone studiato per le imprese del settore edilizio. In particolare, il dispositivo consente di eseguire ispezioni in tutta sicurezza grazie a due telecamere integrate.

Parliamo di una classica e di una termica. La prima permette di monitorare un’intera struttura oppure una zona specifica dove lavorare mentre quella termica è in grado di acquisire immagini termiche precise e dettagliate tramite l’applicazione dedicata FreeFlight Thermal. Come tutti i droni offerti da Parrot, anche il Bepop-Pro Thermal può essere facilmente configurato.

Parrot Bepop-Pro Thermal e Bluegrass
Parrot Bepop-Pro Thermal

Parrot Bepop-Pro Thermal e Bluegrass: due nuovi droni per il settore edilizio e per l’agricoltura

Parlando di caratteristiche tecniche, il drone propone una fotocamera frontale con stabilizzazione in risoluzione Full HD, una telecamera termica Flir One Pro e un’archiviazione interna da 32 GB. All’interno del box di vendita troviamo anche il controller Parrot Skycontroller 2, il quale consente di estendere il raggio di funzionamento del drone, e 3 batterie che promettono fino a 25 minuti di autonomia ciascuna.

Il Parrot Bepop-Pro Thermal è basato sostanzialmente sul Bepop 2 Power, un’opzione per gli utenti consumer. Questo modello sarà acquistabile dal prossimo mese ad un prezzo di 1500 euro (IVA esclusa).

Passando al Parrot Bluegrass, parliamo di un drone pensato per gli agricoltori. In particolare, troviamo due telecamere di cui una con sensore multispettrale. Più nello specifico, il Parrot Bluegrass assiste gli agricoltori monitorando visivamente le infrastrutture dell’azienda, il terreno e gli allevamenti. Il sensore multi spettrale Parrot Sequoia permette al drone di catturare in maniera rapida una panoramica della zona ed individuare i problemi in tutti i tipi di colture.

I dati raccolti dal Bluegrass vengono elaborati tramite la piattaforma cloud Airinov First+. Anche il Parrot Bluegrass risulta facile da pilotare e da configurare, proprio come il modello precedente, ed è in grado di ricoprire automaticamente fino a 30 ettari di terreno grazie alla funzione di volo automatica Pix4Dcapture.

Per estendere il suo raggio d’azione, l’azienda spedisce pure qui il Parrot Skycontroller 2. Anche il Bluegrass sarà disponibile dal prossimo mese ad un prezzo di ben 5000 euro.

Parrot Bepop-Pro Thermal e Bluegrass
Parrot Bluegrass