Una delle richieste degli utenti che ogni anno Apple cerca di soddisfare è l’implementazione di batterie sempre più potenti in termini di prestazioni per supportare il potente processore e dalla prossima generazione il display OLED. Secondo quanto riportato, un gruppo di ricercatori dell’Università del Texas avrebbe sviluppato una batteria rivoluzionaria capace di cambiare le attuali scarse autonomie degli smartphone, la quale sarebbe in grado di ricaricarsi in pochi minuti e di offrire molta più durata.

Come riferito da PCWorld, il team di ricercatori è guidato dal novantaquattrenne John Goodenough, pioniere della creazione delle prime batterie agli ioni di litio. La nuova batteria in questione è stata costruita con una unica cella, definita “all-solid-state”, agli ioni di litio a prova di fuoco, il che significa che sarà in grado di prevenire gli incidenti del Galaxy Note 7 di Samsung.

Costruita per offrire il massimo in termini di sicurezza e prestazioni, la nuova tecnologia utilizza una nuova soluzione in vetro elettrolitica che elimina gli elementi metallici posti per colmare il divario tra il polo positivo e quello negativo quando la batteria si carica troppo velocemente. Questi baffi metallici sono stati spesso responsabili delle esplosioni delle batterie causati appunto da corti circuiti interni.

batteria allo stato solido

Dall’America nuove batterie allo stato solido

Ma l’aspetto più interessante di questa nuova batteria è che promette tempi di ricarica nettamente ridotti rispetto alle soluzioni esistenti, offrendo una durata fino a tre volte maggiore in confronto con le attuali batteria agli ioni di litio. Questo significa che la nuova batteria allo stato solido potrebbe avere le medesime dimensioni delle tradizionali batterie agli ioni di litio ma tre volte più potenti.

LEGGI ANCHE: Qual è lo smartphone preferito dagli italiani? In testa i due rivali di sempre e una new entry

Sulla base dei primi test effettuati, sembrerebbe che le nuove batterie a stato solido possano avere una densità di energia molto più ampia di quelle attuali, possano essere ricaricate in pochi minuti e offrire più di 1200 cicli di ricarica. Per ottimizzare le loro capacità, i ricercatori hanno riferito che queste batterie sono state studiate per lavorare fino a -4 gradi Fahrenheit.

A questo punto, resta solo da capire quando questa nuova categoria di batterie potrebbe fare il suo debutto nel mondo dei dispositivi mobili. Secondo quanto riportato, la nuova tecnologia sarà inizialmente limitata a smartphone e tablet, ma in futuro potrebbe essere implementata anche su veicoli elettrici, powerbank, computer e molto altro.

Oltre ai miglioramenti nelle performance la nuova tecnologia di batterie allo stato solido risolverebbe molti problemi associati alle attuali soluzioni a base di litio. Pur avendo le stesse dimensioni offriranno migliori prestazioni. Attualmente, l’Università del Texas sta negoziando accordi di licenza con altre aziende nel settore dei sistemi di ricarica.