I robot ormai non temono nessuna sfida, negli ultimi anni li abbiamo visti impegnati su più fronti e il meglio deve ancora arrivare. Un assaggio del mondo del futuro al Teatro Verdi di Pisa il prossimo 12 settembre. Sul palco ci sarà un direttore d’orchestra all’esordio, parliamo di YuMi, creatura degli svizzeri di ABB.

La grande occasione è il Festival Internazionale della Robotica, che inizierà il 7 settembre, la kermesse segnerà il debutto del primo direttore robotico, che condividerà il palco con l’Orchestra Filarmonica di Lucca. YuMi avrà la possibilità di collaborare anche con una star mondiale come Andrea Bocelli, appuntamento da non perdere.

Il robot dirigerà la Filarmonica di Lucca

Tre i brani in scaletta, il primo è “Intermezzo” dalla Cavalleria Rusticana di Pietro Mascagni, poi si passa a Puccini con “O mio caro babbino” cantata da Maria Luigia Borsi, chiusura con il botto: “La Donna è mobile” dal Rigoletto, aria che verrà impreziosita dalla voce di Andrea Bocelli.

Andrea bocelli robot direttore d'orchestra Yumi

Movimenti fluidi, YuMi è un robot unico nel suo genere, la naturalezza dei gesti è l’elemento che distingue questo direttore d’orchestra rispetto ai “colleghi robotici” che abbiamo visto in questi anni. YuMi non è in grado di interagire con i musicisti, per il momento è “solo un aiuto” come sottolinea Andrea Colombini, direttore del festival.

Fonte