Robot in grado di essere accettati dalla società degli insetti, non è uno scherzo ma il risultato del lavoro portato avanti da un team di scienziati europei.

L’idea è quella di risolvere problemi in maniera innovativa, come afferma Bertrand Collignon della École Polytechnique Fédérale de Lausanne, principale autore dello studio.

Comunicazione tra robot e animali, suona avveniristico ma in realtà il funzionamento è piuttosto semplice. Una camera montata nel formicaio avverte i robot quando un gruppo di formiche sta per partire, segno chiaro dell’individuazione di cibo.

robot formiche

Sensori integrati consentono quindi ai bot di seguire il piccolo esercito di formiche, a questo punto la macchina assume il controllo e aiuta il gruppetto caricando il bottino. Lavorando insieme, robot e insetti puntano sui propri punti di forza, dando vita a un sistema ciber-biologico.

Le formiche hanno un grande fiuto e sono abili nel trovare il cibo, ma i loro minuscoli corpi spesso non sono in grado di sostenere il peso di ciò che scovano. I robot, invece, sono in grado di trasportare senza problemi carichi ingenti, il tutto in pochissimo tempo.

Questa sinergia, stando a quanto fanno sapere gli autori, consentirà ai robot di risparmiare energia durante sessioni esplorative. Anche le formiche si eviteranno fatica, avendo dunque energie per ulteriori esplorazioni. Un’alleanza che aiuta entrambi le parti in causa insomma.

Le macchine del futuro sapranno unirsi e lavorare insieme, la robotica sta per entrare in una nuova fase.