Samsung Electronics è una conclamata realtà internazionale che opera ad ampio raggio nel segmento della tecnologia d’avanguardia abbracciando vari comparti operativi che svicolano dalla semplice concessione di unità smartphone top di gamma (in tempi recenti Consumer Report ha decretato l’assoluta vittoria dei Galaxy S8 su tutti i competitor del 2017) per rifarsi ad un’idea generale di innovazione che anticipa il futuro del’intrattenimento, delle telecomunicazioni mobile, della domotica e dell’automotive.

Vista e considerata la vastità dei campi contemplati all’interno del grande piano Samsung per lo sviluppo di tecnologie d’avanguardia, spesso e volentieri capita che alcuni comparto come quello software risentano di un certo ritardo nella concessione di alcune funzioni che, benché introdotte con largo anticipo rispetto ad una concorrenza che arranca, non riportano i valori essenziali di ottimizzazione richiesti per un utilizzo senza compromessi. 

Questo è il caso di Samsung Bixby e dello sviluppo di una piattaforma che, in ultima analisi, ha richiesto l’intervento specialistico di uno dei massimi sviluppatori esperti della Silicon Valley, così come annunciato in settimana scorsa quando il colosso sudcoreano ha intenzionalmente espresso propositi positivi sulle fasi interne di sviluppo delle sue piattaforme vocali Smart per la gestione delle feature di telefonia mobile in utilizzo locale e di rete. Ma la società, ad ogni modo, continua a guardare avanti.Samsung Bixby Galaxy S8

Nello specifico, il prossimo step prospettato da Samsung Electronics nei confronti dei suoi nuovi sistemi integrati Bixby Home e Bixby Vision conta sull’applicabilità dei criteri stabiliti dalla nuova piattaforma operativa 2.0 che, oltre ad un’ottimizzazione massiva dei sistemi mobile, terrà anche conto di un range di applicabilità alle funzioni più esteso che interseca il segmento della Smart Home ponendosi al pari di soluzioni concorrenti come Google Assistant con Google Home ed Amazon Alexa e la line-up di prodotti di ultima generazione concepita per la casa intelligente.

La fase di concorrenza per i sistemi Smart domestici è quindi ufficialmente aperta. Una concorrenza che terrà conto di un nuovo grado di evoluzione tecnica dei sistemi che realizzerà un platform più naturale e predisposto ad una comunicazione intelligente, più colloquiale e soprattutto intelligente, in applicazione ai nuovi sistemi ad auto-apprendimento su motori IA di machine learning che anticipano le richieste offrendo un valido aiuto nella gestione dei tasks e degli impegni quotidiani. 

Piattaforme parallele a quelle dei competitor di Google ed Amazon quindi, che promettono di rivoluzionare seriamente il nostro stile di vita quotidiano. Si parlerà di una sorta di hub centralizzato di controllo valido per tutti gli elementi Hi-Tech legati al brand Samsung e, dunque, l’usabilità delle feature tipiche previste per i sistemi intelligenti Samsung Bixby 2.0 sarà estesa anche a piccoli e grandi elettrodomestici come frigoriferi Samsung Hub Fridge, lavatrici Samsung Add Wash ed anche Smart TV di ultima generazione che beneficeranno di un nuovo layer interattivo da fornirsi grazie al supporto degli sviluppatori e del nuovo Developer Kit, ora in Beta, ceh amplierà ulteriormente le capacità digitali delle rispettive piattaforme.samsung bixby 2.0

Bixby, nella sua versione originaria giunta in occasione del lancio delle nuove unità top-end phone Galaxy S8 e Galaxy S8+ Plus, ha dalla sua una storia travagliata di sviluppo che, ad oggi, non ha lasciato spazio ad una distribuzione stabile per la lingua italiana nel contesto delle piattaforme di telefonia intelligente. Tanti ancora gli ostacoli da superare prima di giungere ad un usabilità completa ed apprezzabile delle funzionalità integrate. Le potenzialità ci sono certamente tutte, ma occorrerà intervenire con ottimizzazioni e migliorie ad hoc per garantire la concessione di un sistema che non offra compromessi di utilizzo.

Il progetto, allo stato attuale, è dunque fin troppo prematuro e non risulta chiaro se l’avvento di una versione 2.0 sia già il preludio di un progetto finalizzato o destinato, alla stregua di quello attuale, ad un dilungarsi dei tempi. Vi aggiorneremo non appena ulteriori informazioni si renderanno disponibili. Nel frattempo rilascia pure qui una tua personale considerazione sull’argomento e seguici sui nostri canali per news aggiornate sul mondo Samsung