Nel corso del passato Consumer Electronic Show 2017 tenutosi a Las Vegas in Gennaio 2017 abbiamo osservato in anteprima la presentazione delle nuove soluzioni Samsung Chromebook dovute alla collaborazione tra la sudcoreana e Google allo scopo di espandere l’utilizzo delle applicazioni Google Play sui nuovi portatili. Entrambi, di fatto, sono in grado di interagire con le funzioni software dello store e si equipaggiano con RAM da 4GB e soluzioni di storage standard da 32GB.

Come visto, il Samsung Chromebook Plus è dotato di un processore esa-core ARM mentre il Samsung Chromebook Pro ha il più potente chip Intel Core M3. In merito a quest’ultimo modello pare che la società stia optando per la creazione di un hardware che conti sulla presenza di un modulo di memoria RAM paria 16GB e con un più ampio margine di spazio di archiviazione.

Secondo i riferimenti si suggerisce l’inserimento di una potenziale variante con 8GB o 16GB di RAM sul modello Pro in configurazione 4GB × 2 e 8GB × 2. Sebbene una mossa del genere su questo genere di portatili non abbia fondamentalmente senso, Samsung lascia aperta questa possibilità almeno per quanto riguarda la variante da 8GB.Chromebook app Android

Il Chromebook Plus sarà disponibile già a partire da questo mese mentre la variante Pro si manifesterà agli occhi del pubblico nel corso della prossima Primavera ad un prezzo di listino ancora da concordare in luogo delle potenziali nuove implementazioni previste.

E voi che cosa ne pensate al riguardo? Credete che abbia senso prevedere una dotazione di RAM pari o superiore agli 8GB su questi sistemi? A voi tutti i commenti e le considerazioni dl caso.

LEGGI ANCHE: Samsung ChromeBook Plus e ChromeBook Pro ufficiali