Come ormai noto tra gli adepti e gli appassionati del mondo Hi-Tech, Samsung Electronics è una realtà poliedrica nel campo della moderna tecnologia, ed il suo impegno esula pertanto dal semplice ruolo di costruttore di soluzioni mobile da relegare al campo della telefonia mobile intelligente per rifarsi invece ad un contesto ben più ampio che la vede costantemente impegnata nel perseguimento di obiettivi diversificati che convergono sempre verso l’aspetto tecnologico ma in applicazione anche alle telecomunicazioni, all’intrattenimento, all’automotive ed all’IoT in primo piano. 

Proprio per quanto riguarda l’IoT Samsung, di fatto, ci si sta muovendo a favore della commercializzazione di una nuova fascia di dispositivi che consentano di ottenere un valore aggiunto nell’utilizzo delle tecnologie Smart.

I fan dei moderni gadget tecnologici riconosceranno nell’utilizzo dei sistemi di geolocalizzazione GPS gli alleati perfetti per tracciare e monitorare lo spostamento di cose e persone nello spazio terrestre. Una tecnologia, quella GPS, che ha sicuramente contribuito a rivoluzionare il mercato ed il nostro modo di approcciarci alla tecnologia.

Con Samsung Connect Tag, di fatto, si ha quel qualcosa in più rispetto ad un sistema provvisto unicamente del profilo di comunicazione Bluetooth che, al limite dello standard di ultima generazione BT 5.0, limita l’utilizzo dei sistemi a pochi metri dalla sorgente.Samsung Connect

Si tratta di un tag specifico che può essere utilizzato sia per gli ambienti interni che per quelli esterni ed adatto dunque a molteplici scenari di utilizzo. Si potrebbe pensare di utilizzarlo per monitorare gli spostamenti dei figli o magari nel caso in cui temessimo per la fuga di un nostro amico a quattro zampe o, perché no, anche per ragioni strettamente legate alla sicurezza come il monitoraggio della posizione della nostra automobile. Le possibilità, in questo caso, sono molteplici.

Si tratta dunque di un semplice trasmettitore compatto con supporto alla tecnologia a banda stretta basato su tecnologia IoT (Internet of Things) su portante cellulare. Progettato per utilizzare una quantità di dati e potenza minima, Samsung Connect Tag consente un collegamento rapido e sicuro alla rete Internet con possibilità di effettuare il tracking indoor o outdoor di cose e persone tramite GPS, WiFi ed ID-Tag.

Internamente, il componente dispone di una dotazione di sensori per l’accelerometro ed una batteria integrata che garantisce un’autonomia di ben sette giorni continui nonostante la presenza di un LED di stato a 3 colori ed un trasmettitore che opera in tempo reale. Si tratta di un device davvero straordinario il cui funzionamento, per il momento, è stato concepito a senso unico per gli ambienti di utilizzo Android.

Samsung descrive in breve il design del suo nuovo sistema di tracciamento ed i potenziali scenari di utilizzo che richiamano l’adozione di un componente esteticamente appagante ed ergonomicamente discreto. Può trovare posto in uno zaino, nel nostro mazzo di chiavi, in borsa o anche appeso ad un collare per animali. Il concept di design, di fatto, è del tutto simile a soluzioni standard già sperimentate per i Bluetooth Tracker ma, stavolta, non abbiamo limitazioni di sorta per l’autonomia ed il raggio d’azione utile nemmeno in modalità outdoor.

L’intelligenza a bordo del componente, poi, provvede a fornire adeguata segnalazione sulla base dei dati geofence nel caso in cui l’oggetto o la persona monitorata uscisse dalla zona di sicurezza impostata in fase di configurazione. Nel pieno della filosofia di integrazione Samsung, il gadget può lavorare anche a stretto contatto con gli ecosistemi SmartThings provvedendo ad una comunicazione efficace dei dati in maniera intelligente con elettrodomestici ed apparecchiature casalinghe.

Ad esempio, si potrebbe pensare di far accendere le luci di casa non appena nostro figlio entra a scuola o magari ottenere i dati precisi sulla posizione del nostro veicolo localizzato in un’area di parcheggio piuttosto estesa sul nostro smartphone. Allo stesso modo, Connect Tag può essere adoperato per un monitoring real-time o per l’invio programmato dei dati posizionali con alert specifici sulle località.Samsung Connect Tag

Si tratta, quindi, di un componente Smart davvero efficace, che in soli 1.19 x 4.21 cm racchiude tutta la sicurezza di cui abbiamo bisogno. Un sistema a prova di polvere ed acqua, con una batteria di lunga durata. Samsung Connect Tag verrà ufficializzato al pubblico nel corso della Conferenza degli Sviluppatori in programma a San Francisco per la prossima settimana.

La commercializzazione delle nuove unità sarà avviata dapprima nel contesto del merchandising della madrepatria Corea del Sud per poi portarsi negli altri mercati di distribuzione di riferimento che lo conosceranno ad un prezzo ancora da concordarsi.

Hai già provato soluzioni analoghe a quelle proposte dal colosso sudcoreano? Si sono rivelate efficaci? Che cosa ne pensi di Connect Tag e della sua utilità pratica nel quotidiano? Spazio a tutti i tuoi commenti ed a tutte le tue personali considerazioni al riguardo