in ,

Samsung Galaxy Note 8 è stato torturato: ecco com’è andata a finire

Note 8 cade nelle feroci mani di JerryRigEverything e dei suoi stress test. Come ne è uscito il nuovo campione del segmento business-phone? Scopriamolo.

Lo scorso 23 Agosto 2017 l’area espositiva di New York ha messo in luce l’ultimo ritrovato phablet top di gamma della linea business-phone Samsung Galaxy Note 8, preso in esame nella nostra anteprima in diretta dall’evento.

Accanto ai nuovi previsti miglioramenti hardware e software presi in eredità diretta dai predecessori della linea Galaxy S8 Plus i nuovi Note 8 hanno rimarcato la necessità di un’ottimizzazione ad ampio raggio che chiudesse in via del tutto definitiva la sfortunata vicenda che ha coinvolto le unità Note 7 del 2016 previamente ritirate dal mercato di distribuzione di massa dopo una serie di incidenti che hanno smosso la fiducia del consumatore a mobilitato un intero settore.

Con Galaxy Note 8, quindi, vi è stata la necessità di concepire uno smartphone ineccepibile anche sotto il profilo strettamente legato alla sicurezza. Sempre in ambito sicurezza non ci si poteva di certo far mancare l’aspetto costruttivo e dei materiali impiegati nella realizzazione dello chassis e delle componenti interne, ora cadute sotto le mani del celeberrimo youtuber JerryRigEverything che al solito si è reso protagonista della routine di stress test.

Una serie di prove che hanno condotto a risultati decisamente inaspettati, che confermano finalmente l’impegno di una società disposta a tutto pur di riemergere da una situazione davvero catastrofica come quella avutasi con la passata generazione di prodotti.

Il video correlato alle prove ufficiali vede protagonista il Note 8 nelle fasi di burn test del display, di pressione e graffio. Il nuovo phablet affronta le estenuanti prove a testa alta, manifestando un’innata resistenza alle avversità ed agli stress limite descritti all’interno del video.

In linea con le proposte concorrenti in-house del 2017, Note 8 cede agli stress da graffio intorno al livello 6 della scala di Mohs, mentre riporta danni seri nell’esposizione alla fiamma viva, in considerazione del fatto che ci troviamo pur sempre di fronte ad un display realizzato in tecnologia AMOLED.

Ottima, invece, la resistenza offerta dal pannello di rivestimento full-body in Cornig Gorilla Glass 5. L’unico elemento a risentire maggiormente della prova da graffio è il sensore integrato per la lettura delle impronte digitali che nonostante i danni continua a garantire il suo regolare servizio. La resistenza, anche quella relativa alla pressione, è decisamente superiore alla media, nonostante ci si trovi con in mano un device dall’ingombro e dallo spessore minimo. 

La prova, in definitiva, ha messo in luce un’eccezionale capacità di resistere a situazioni imprevedibili e pregiudizievoli dell’incolumità delle componenti. Avete dato un’occhiata al video? Vi siete persi tutti gli approfondimenti sui Note 8 e vorreste saperne di più? Sintonizzatevi pure sui nostri canali e consultate la scheda tecnica completa che trovate a fondo pagina.

Scheda Tecnica Samsung Galaxy Note 8Samsung Galaxy Note 8

Display: Pannello Capacitivo Multi-Touch Edge Super AMOLED W-QHD (QHD+) Resolution con diagonale da 6.4 pollici @2960×1440 pixel con rivestimento protettivo Cornig Gorilla Glass di 5a generazione e cornici ridotte al minimo

Processore: Octa-Core System Qualcomm Snapdragon 835/836 10nm (mercato USA) e Samsung Exynos 8895 (Mercato Europa)

GPU: Adreno 540 (per Snapdragon 835); Mali-G71 MP20 (Per Exynos 8895)

Memoria RAM: 6GB
 
Memoria ROM: 64/128GB con tecnologia UFS 2.1 e supporto per espansione esterna tramite apposito slot separato per microSD Card fino ad ulteriori 256GB

SIM Card: Formato Nano-SIM Dual-System

Fotocamera Principale Posteriore: 12+13 Megapixel Dual Lens con tecnologia di stabilizzazione ottica di immagine dedicata (dual-OIS), HDR e sistema di messa a fuoco automatica laser @f/1.7, tecnologia Dual Pixel

Fotocamera Principale Anteriore: 8 Megapixel 

Connessioni: LTE 24 bande, WiFI ac doppia banda 2.4GHz/5GHz, NFC, Bluetooth 5.0 ed USB 2.0 Type-C reversibiile, GPS con GLONASS Geo-System, Beidu e Galileo System GPS

Sensoristica: Luminosità ambientale, Proximity sensor, scanner biometrico per le impronte digitali, accelerometro, giroscopio, bussola, Sensore Cardiaco + Saturimetro, IRIS Scanner, Rapid Wireless Charger

Altro: Assenza di pulsanti fisici sul frontale e pulsante con texture dedicato all’attivazione del sistema ad intelligenza artificiale per l’assistente vocale Samsung Bixby, sistema di impermeabilizzazione IP68 (1.5 metri di profondità per un massimo di 30 minuti in acqua), Samsung Pay, Jack cuffie tradizionale, cuffie AKG in dotazione, S-Pen

Batteria: 3.300mAh non removibile con funzione ricarica rapida Quick Charge 4.0

Sistema Operativo: Android 7.1.1 Nougat con supporto alle personalizzazioni proprietarie Samsung Experience UI

Prezzo al lancio: circa €1.000

FONTE

Samsung Galaxy C8 frontale

Samsung Galaxy C8 ufficiale: è arrivato il nuovo smartphone con Dual-camera

In futuro i robot piloteranno gli aerei

I robot in futuro piloteranno gli aerei [VIDEO]