Samsung Galaxy S8: test di ogni tipo sulla batteria per evitare un nuovo caso Note 7

Il caso delle batterie esplosive del Galaxy Note 7 è stato gestito in modo eccellente da Samsung che, in poche settimane, è riuscita a far dimenticare, almeno parzialmente, all’opinione pubblica il problema che avrebbe creato non poche difficoltà ad altre aziende.

Ora, con il lancio del nuovo Samsung Galaxy S8, il caso Galaxy Note 7 torna in prima pagina. Samsung, infatti, deve convincere gli utenti che i nuovi top di gamma sono sicuri in ogni aspetto e un nuovo caso di batterie esplosive e problemi di surriscaldamento è impossibile.

Per evitare nuovi problemi di questo tipo, la casa coreana ha sottoposto il suo Samsung Galaxy S8 ad una lunghissima serie di test, innalzando notevolmente gli standard qualitativi per i suoi fornitori e posticipando, di più di un mese, la data di uscita rispetto al Galaxy S7 che, lo scorso anno, era già nei negozi a metà marzo dopo la presentazione al MWC di febbraio.

Chiaramente la massima attenzione è stata posta sul comparto batterie, sull’analisi delle temperature in fase di carica e su qualsiasi possibile piccolo indizio che potesse far presagire un nuovo caso simile al Galaxy Note 7. Gran parte dei test effettuati da Samsung sui nuovi Galaxy S8 già assemblati e pronti per la distribuzione si è svolta nella fabbrica di Gumi in Sud Corea dove gli smartphone sono stati sottoposti a stress test per evidenziare anche un solo minimo difetto.

Nel caso in cui anche una sola batteria di un intero lotto di produzione (circa 15 mila unità) avesse fallito il test, Samsung avrebbe rispedito al fornitore l’intero lotto di batterie fornendo precise indicazioni in merito agli eventuali problemi di natura tecnica riscontrati.

Le batterie dei nuovi Galaxy S8 sono state, quindi, sottoposte a controlli di diverso tipo. I tecnici dell’azienda hanno verificato l’efficienza e la resistenza di questo componente testandone il funzionamento in condizioni di alta temperatura (sino a 130 gradi centigradi per un’ora e sino a 70 gradi centigradi per 7 ore) e di elevata pressione.E’ stato anche analizzato il comportamento della batteria nei casi in cui il telefono risulti collegato alla rete elettrica per molto tempo, anche a carica completa della batteria.

CNET ha realizzato un interessante video, in inglese, dedicato ai nuovi Samsung Galaxy S8 e Galaxy S8+ ed i numerosi test che tutti gli esemplari dei nuovi top di gamma hanno dovuto affrontare per poter poi arrivare sul mercato. Ecco il video in questione:

Samsung Galaxy S8: cala la capacità della batteria ma aumenta l’autonomia

Uno degli aspetti più interessanti del comparto tecnico dei nuovi Samsung Galaxy S8 è legato proprio alla batteria ed all’autonomia di funzionamento. Stando a quanto emerso in questi giorni, lo sviluppo dei due top di gamma della casa coreana era già in una fase avanzata lo scorso autunno quando lo scoppio del caso Galaxy Note 7, con conseguente ritiro dal mercato, obbligò Samsung a rivedere il progetto del suo flagship per il 2017 intervenendo proprio sulla batteria.

Rispetto allo scorso anno, i nuovi top di gamma di Samsung, nonostante le consistenti dimensioni, presentando batterie dotate di una capacità, apparentemente, sottodimensionata. Il Galaxy S8 integra una batteria da 3.000 mAh mentre il più grande S8+ presenta una batteria da 3.500 mAh. Il confronto con il Galaxy S7 Edge, dotato di display da 5.5 pollici e batteria da 3,600 mAh, mette in evidenza, in modo chiaro, la scelta di Samsung di non “esagerare” con la capacità della batteria.

I primi test eseguiti sui nuovi Samsung Galaxy S8 mettono in evidenzia un’autonomia comunque eccellente e, forse, anche superiore rispetto ai top di gamma del 2016. La riduzione della capacità della batteria si accompagna ad un display di nuova generazione ed ai nuovi SoC realizzati con processo produttivo a 10 nm che offrono prestazioni superiore, rispetto ai SoC dello scorso anno realizzati a 14 nm, e, soprattutto, un consumo energetico decisamente inferiore.

Nei prossimi giorni e nelle prossime settimane, i nuovi top di gamma della casa coreana, possiamo starne certi, saranno testati dalla critica specializzata e dagli utenti che avranno modo di mettere alla prova non solo le performance dei nuovi S8 ma anche, e soprattutto, l’affidabilità della batteria.


Approfondisci con: in
FONTE: