Samsung Galaxy S9, rilasciate le sorgenti ufficiali del kernel

Appena un giorno prima del debutto ufficiale sul mercato dei nuovissimi smartphone Galaxy S9 e Galaxy S9 Plus, il colosso Samsung ha rilasciato oggi le sorgenti ufficiali del kernel dei dispositivi flagship tanto attesi.

Abbiamo visto l’azienda sudcoreana fare lo stesso per i modelli top di gamma dello scorso anno – il Galaxy S8 e Galaxy S8Plus – il mese precedente il rilascio di Android Oreo per i terminali. Le nuove ammiraglie vengono fornite con l’ultima versione del sistema operativo dal robottino verde pronto per l’uso e ora Samsung ha rilasciato le sorgenti kernel per entrambi i modelli.

Samsung ha una buona abitudine di rilasciare queste sorgenti per i suoi smartphone di punta in modo tempestivo. Gli sviluppatori apprezzeranno certamente il fatto che l’azienda abbia rilasciato senza indugio le sorgenti del kernel per il Galaxy S9 e il Galaxy S9 Plus. In realtà, una simile notizia non è di grande interesse per l’utente medio, in quanto tali sorgenti non sono pensate per loro in primo luogo. Si tratta di uno strumento per sviluppatori che vogliono creare ROM personalizzate per gli smartphone Galaxy S9 e Galaxy S9 Plus. Con il codice sorgente del kernel ora disponibile, i programmatori possono portare il ripristino personalizzato del TWRP sui dispositivi.

Il kernel fornisce agli sviluppatori i driver proprietari e altri file importanti necessari per rendere le ROM stabili e compatibili con i dispositivi. Le sorgenti per il Galaxy S9 e il Galaxy S9 Plus riportano rispettivamente i numeri di modello SM-G960F e SM-G965F con versione firmware G960/G965-FXXU1ARB3. Sono disponibili anche per i modelli SM-G960U e SM-G965U dei nuovi modelli di punta.

Gli sviluppatori che vogliono creare ripristini personalizzati, kernel e ROM per la nuova ammiraglia possono ora utilizzare queste sorgenti. I file per Galaxy S9 possono essere scaricati immediatamente dal Centro rilascio Open Source , raggiungibile cliccando sul seguente link.