Samsung Galaxy X: un brevetto potrebbe averne rivelato l’interfaccia utente

Un brevetto appartenente al presunto Samsung Galaxy X rivela la sua possibile interfaccia utente

Il primo smartphone al mondo con display pieghevole è stato presentato da ZTE con il nome di ZTE Axon M. Tuttavia, anche Samsung sta lavorando su un dispositivo del genere da diversi anni che prevede di lanciare presto sul mercato con caratteristiche davvero innovative. In base alle ultime indiscrezioni, il suddetto device arriverebbe in commercio nel corso del 2018 con il nome di Samsung Galaxy X.

Una delle difficoltà principali nello sviluppo di uno smartphone con schermo pieghevole è sicuramente l’interfaccia utente. Infatti, la casa sudcoreana ha dovuto progettare una nuova UX in grado di sfruttare interamente le potenzialità che ha da offrire una configurazione simile e con l’obiettivo di portare un reale beneficio agli utilizzatori del presunto Samsung Galaxy X.

samsung galaxy x brevetto interfaccia utente

Samsung Galaxy X: la nuova interfaccia utente dello smartphone pieghevole svelata in un brevetto

Recentemente, l’azienda sudcoreana ha registrato un nuovo brevetto in cui descrive alcune delle peculiarità che proporrà lo smartphone pieghevole e la sua particolare user interface. Il brevetto sarebbe stato depositato da Samsung proprio in vista del debutto ufficiale del tanto atteso Galaxy X.

Le immagini riportate della documentazione del brevetto mostrano, inoltre, la possibilità di utilizzare applicazioni diverse su entrambi gli schermi oppure accedere a una particolare modalità di gioco molto simile a quella della Nintendo 3DS in cui sul primo display viene riprodotta l’interfaccia del gioco mentre sul secondo i controlli.

samsung galaxy x brevetto interfaccia utente

Un’altra immagine di brevetto mostra, invece, la possibilità di operare in maniera più agevole con le applicazioni dedicate alla produttività, ovvero modificare un documento Excel su uno schermo e allo stesso tempo inviare un’e-mail con allegati sul secondo. Queste sono soltanto alcune delle tantissime potenzialità che il nuovo Samsung Galaxy X potrà offrire ai suoi utenti.

Ovviamente, Samsung dovrà per forza fornire le API, relative all’utilizzo del doppio schermo, agli sviluppatori in modo da poter sfruttare appieno le potenzialità di tale feature. Per quanto riguarda le specifiche tecniche, lo smartphone pieghevole sarà quasi sicuramente un prodotto appartenente al settore high-end del mercato.

samsung galaxy x brevetto interfaccia utente

Dato che il device dovrebbe essere commercializzato nel corso del 2018, il chipset all’interno potrebbe essere lo Snapdragon 845 di Qualcomm che dovrebbe muovere i modelli USA e cinese mentre in altri mercati il Galaxy X dovrebbe contare su un chipset Exynos di ultima generazione.

Altre caratteristiche tecniche includono almeno 6 GB di RAM per gestire due applicazioni contemporaneamente senza troppi problemi, il sistema operativo Android 8 Oreo e una fotocamera prestante che potrà essere utilizzata sia per scattare foto classiche che per i selfie.


Approfondisci con: in
FONTE: