Samsung si prepara ad annunciare in via ufficiale il nuovo Samsung Galaxy X, il primo smartphone della casa coreana che potrà contare su di un inedito display flessibile. Secondo le ultime indiscrezioni, il progetto dovrebbe essere svelato in via ufficiale nel corso del 2018. I primi prototipi funzionanti del futuro Samsung Galaxy X sarebbero già pronti nonostante, di fatto, i dettagli in merito al funzionamento della tecnologia dei display flessibili siano ancora molto scarsi. 

Nonostante i costi di produzione di questi display siano ancora elevati, Samsung sarebbe convinta a lanciare, come prodotto di nicchia in un primo momento, il nuovo Samsung Galaxy X entro il 2018. Per ora non ci sono tempistiche precise ma un primo prototipo del device potrebbe debuttare già nel corso dei primi mesi del prossimo anno, magari sfruttando una cornice internazionale come il Mobile World Congress 2018 di febbraio. 

Le prime ipotesi in merito al display flessibile del futuro Samsung Galaxy X evidenziano come Samsung potrebbe aver scelto di adottare una particolare plastica speciale, per ridurre lo spessore del pannello e garantire la possibilità di curvatura senza causare danni o rotture. 

Il futuro Samsung Galaxy X potrebbe rappresentare solo il primo di una lunga serie di smartphone con display flessibile in arrivo nei prossimi anni. Entro il 2020, infatti, secondo le stime di Strategy Analytics, gli smartphone flessibili potrebbero rappresentare circa l’1% del totale. 

In rampa di lancio, oltre al nuovo Samsung Galaxy X, troviamo anche un progetto analogo di LG, che potrebbe essere pronto per il 2019, mentre entro il 2020 potrebbe debuttare il primo iPhone pieghevole di Apple che potrebbe rivolgersi a Samsung per la realizzazione del display dando vita ad una nuova partnership simile a quella nata per produrre il display OLED del nuovo iPhone X. Ulteriori dettagli sul futuro Galaxy X e su tutti i nuovi smartphone pieghevoli in arrivo emergeranno, di certo, nel corso dei prossimi mesi.