Le pratiche per l’acquisizione di Harman da parte di Samsung sono praticamente cosa fatta. Il 65% degli azionisti del colosso americano ha infatti votato si all’acquisizione.

Samsung deve adesso affrontare l’ostacolo più grande, ovvero l’analisi delle commissioni antitrust americane, cinesi, coreane ed europee. In questa prospettiva diciamo che il fatto che un’azienda si presenti al vaglio della commissione con il proprio presidente, Lee Jae-yong, in galera da una settimana, non è esattamente una partenza col piede giusto.

samsung acquisisce harman

Leggi anche: Samsung e Harman: l’accordo potrebbe saltare

Il nome Harman probabilmente non dirà nulla alla maggior parte dei nostri lettori, eppure se Samsung dovesse effettivamente riuscire ad acquisire il gruppo, le ripercussioni sul mercato della consumer electronics sarebbero gigantesche. Harman possiede infatti numerosi brand legati all’audio, come JBL, Harman Kardon, AKG (estremamente noto ai musicisti professionisti), ed ha realizzato i sistemi di connettività per moltissimi brand di automotive, tra cui Audi, Alfa Romeo, Mercedes e Ferrari.

Se Samsung riuscirà ad acquisire effettivamente Harman, andrà a colmare un gap notevole nel mondo dell’elettronica di consumo, che risiede appunto nel mondo Audio, ed in quello della connettività e dell’IOT in genere. Aspettiamoci quindi un Galaxy S9 con casse JBL, oppure un sistema surround Harman Kardon con slot di ricarica per cellulare e App android, ma anche una Bentley con navigatore e vivavoce pensati per interfacciarsi direttamente con il vostro smartphone.