In un articolo precedente, vi abbiamo parlato di Samsung Hello. Un’integrazione di Bixby, il nuovo assistente virtuale che farà parte delle tante novità apportate dall’attesissimo Galaxy S8. Inizialmente abbiamo ritenuto che Samsung Hello fosse frutto dell’importante connubio tra il colosso coreano e VivLabs, società leader nella realizzazione di assistenti virtuali e vocali, come noto rilevata da Samsung a fine 2016. Invece, sarà un’evoluzione della già esistente S Voice. Ma non disperate. Secondo nuove informazioni trapelate, Samsung Hello sarà in grado di competere con servizi molto rinomati, quali Amazon Echo e Google Home.

Ma non solo. Potrebbe essere l’anticamera per la realizzazione del primo umanoide di casa Samsung: Otto. Scopriamo di più su questa funzionalità del Galaxy S8 e sulle immagini trapelate del robottino.

Samsung Hello in grado di competere con Amazon Echo e Google Home

La descrizione di questo marchio praticamente riassume ciò che offrono anche prodotti molto noti e apprezzati di Amazon e Google. Vale a dire Amazon Echo e Google Home. Un software che fornisce funzioni personalizzate e le informazioni in base alle preferenze degli utenti in materia di Meteo, musica, intrattenimento, giochi, viaggi, scienza, salute, contatti della propria rubrica e social news. Il tutto tramite la semplicità del comando vocale e del riconoscimento vocale.

samsung hello

 

Samsung Hello anticamera del Robot Otto?

Ma se queste info forse le conoscete già, il fatto nuovo è che Samsung Hello potrebbe far parte di un progetto ben più ampio, riguardante il misterioso Umanoide Samsung il cui marchio è stato registrato a fine 2016. E che sarebbe una versione più piccola del Robot Otto registrato da Samsung quasi un anno fa. Ci sono tanti tasselli che vanno a sommarsi e che compongono insieme il progetto del Robot Otto. Come riporta Sammobile, il fatto ad esempio che Samsung abbia depositato SM-R210, simile a una fotocamera ma che in realtà cela qualcos’altro. Proprio perché registrato col codice SM-R210, e il suffisso SM-R non appartiene alle fotocamere. E apre a una nuova serie di dispositivi, dato che non è legato ad alcuna serie esistente da aggiornare.

Inoltre, gira con sistema operativo Tizen che Samsung relega ai prodotti indossabili. Infine, c’è anche la certificazione Wi-Fi. Insomma, Samsung Hello oltre ad essere una nuova funzione del Galaxy S8, potrebbe essere la mente del primo Umanoide “primitivo” firmato dal colosso coreano. Che interagisce mediante una sorta di fotocamera non ancora chiarita. Ed in grado di connettersi al web.

Siamo ancora alle prime informazioni, le quali però già ci parlano di un progetto suggestivo.

Leggi anche: Bixby ha anche un volto: ecco il logo registrato da Samsung per Galaxy S8