in ,

Samsung: leader indiscusso del settore mobile, anche per la fotografia

Samsung Electronics è un nome importante nel settore dell’alta tecnologia. Ricordata per i suoi grandi successi nel campo delle tecnologie di visualizzazione per i display AMOLED, per le DRAM e per le memorie Nand Flash, si pone anche a margine di un intramontabile successo in quello che è il campo dell’implementazione di sensori fotografici esclusivi che incontrano la richiesta dei competitor in carica, che nulla possono di fronte ad un’implementazione di alto livello, ancora irraggiungibile.

Nell’ottica di queste affermazioni, ricordiamo l’ultimo ritrovato della cinese OnePlus, il quale può vantare la presenza di un hardware rinnovato con batteria potenziata e spazio di archiviazione maggiorato che prende ben le distanze dal suo predecessore, nonostante da esso erediti design e gran parte delle rimanenti caratteristiche. Una specifica che, comunque, rimane ad uso esclusivo del novo terminale è senz’altro il novo comparto camera, fornito da Samsung attraverso uno shooter frontale da ben 16 Megapixel con PDAF (messa a fuoco automatica con rilevamento di fase) che, allo stato attuale, non risulta secondo a nessuno.

Il sensore Samsung 3P8SP, ad ogni modo, viene anticipato in popolarità da quelli che sono stati, e sono ancora oggi, le soluzioni on-board viste per le attuali proposte top di gamma della serie Note e Galaxy, cosi come i Samsung Galaxy S6 che pure possono contare su un sensore d’immagine S5K4E6i ad alte prestazioni. Un settore in cui la società non intende retrocedere, evidentemente.fotocamera samsung

Anche fuori casa, inoltre, Samsung ci mette del suo, proponendo le sue soluzioni camera sui top della serie HTC 10 e su una miriade di altri terminali appartenenti al settore mobile dei dispositivi. Tra questi, ritroviamo, ad esempio, Xiaomi con il sensore S5K3P3 montato a bordo del suo Note 3 Pro e Vernee, che con una soluzione da 16 Megapixel su Apollo Lite si garantisce i medesimi privilegi di soluzioni come Ulefone, che implementerà i nuovi ritrovati all’interno delle proposte del 2017. Abbiamo, inoltre, anche BLU con la sua fotocamera posteriore Samsung da 16 MP su XR Pure BLU e BQ, che analogamente integra una soluzione simile sul suo Aquaris U plus.

Sensori della serie S5K5E8i appartenenti alla casa madre sudcoreana, appaiono inoltre anche per le selfie-cam di alcuni produttori come Vernee, che con il suo Apollo LIte annovera una proposta da 5 Megapixel su Intex Aqua Asso Min. Stessa sorte per le proposte cinesi Xiaomi della linea Redmi Note 4, Redmi Note 3 Pro ed anche per Meizu M3 Note.

Sono in molti, in questo contesto, a meditare sul fatto di corrispondere ai propri device soluzioni interamente made in Samsung. Riportando ancora l’esempio del OnePlus 3T in apertura, abbiamo visto infatti come il device integri uno shooter frontale Samsung, ma un posteriore Sony. Il motivo risiede nelle tangibili differenze nella gestione del colore che fanno, in tal caso, della soluzione sudcoreana l’alternativa migliore.fotocamera samsung galaxy s8

La società ha dato il via all’implementazione in-house delle sue soluzioni per il comparto camera selfie-cam con il suo Samsung Galaxy C9 Pro, avente sensore posteriore S5K3L2XX e sensore anteriore S5K4H5YC. Stessa sorte anche per i prossimi dispositivi della line-up Samsung Galaxy A 2017, i quali riporteranno in dote analoghe soluzioni per il frontale da 16 Megapixel che renderanno, a questo punto, molto interessante l’acquisto di un medio gamma.

Da queste poche righe si evince il fatto di come la società stia manifestando diffusamente il proprio impegno nel miglioramento continuo delle sue piattaforme e di quelle esterne appartenenti agli OEM nel contesto operativo di Android.

Nonostante la profusione di soluzioni sempre più all’avanguardia, c’è da chiedersi se effettivamente tali sistemi si rendano necessari per le soluzioni di scatto frontale? Tu che cosa ne pensi al riguardo? Utilizzi il tuo smartphone per intrattenere meeting e conferenze e necessiti di sensori all’ultimo grido o ritieni addirittura superflui simili sistemi? A te l’ultima parola.

LEGGI ANCHE: Smartphone flessibile Samsung: ecco immagini nuovo brevetto anche di fotocamera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…