La Repubblica di San Marino sarà ufficialmente il primo paese in Europa ad avere una rete internet mobile ad altissima velocità interamente 5G. Non è il primo paese al mondo, in quanto altre piccole nazioni del pianeta hanno già avviato i lavori per rinnovare le infrastrutture legate alle connessioni internet, ma si tratta ugualmente di un progetto prototipo in Europa per via della sua innovatività. 

Il progetto è stato avviato dopo che il direttore tecnologie di Tim Giovanni Feigo, il direttore wholesale Tim Stefano Curli, l’amministratore delegato di Tim a San Marino, Cesare Pisani e il segretario di stato Andrea Zafferani, vedrà la creazione di una rete internet ad altissima velocità che sostituirà quella in 4G, che è quella presente in Italia ed in tutti gli altri paesi europei. Già quest’anno ci sarà il passaggio alla versione intermedia dell’alta velocità, la 4.5 G, anticipando tante caratteristiche e peculiarità della versione 5G che sarà successivamente reperibile tra gli abitanti di San Marino. 

La rete 5G a disposizione già dal prossimo anno a San Marino

Si stima che già il prossimo anno a San Marino saranno avviate le sperimentazioni nazionali per la connessione della rete 5G, con l’introduzione di nuove frequenze interamente dedicate alla nazione appenninica, utilizzando così larghezze di banda molto più ampie rispetto a quelle usate oggi, con antenne radio innovative che consentiranno di raggiungere livello di connessione internet mobile quasi mai viste ad oggi nel mondo.

Saranno utilizzate antenne del tipo MIMO 4X4, carrier aggregation, modulazioni di nuovo tipo e architetture Cloud nuovissime, con small cell, piccole antenne di limitata estensione verticale, a bassa potenza e a scarsissimo impatto ambientale, affinché l’introduzione della nuova rete internet mobile a San Marino consenta il rispetto dell’ambiente e della sostenibilità.