Sony, dopo 30 anni torna a produrre dischi in vinile

Il mercato del vinile è tornato ai livelli del 1991, una grande possibilità di guadagno che ingolosisce i giganti tecnologici. Dal prossimo marzo Sony si rimetterà all’opera, dopo quasi 30 anni di stop.

Sony Music torna a produrre i dischi in vinile. Tanto che, a inizio 2018, aprirà una fabbrica in Giappone per la loro produzione. Si tratta di un grande ritorno, da molti amato, considerato che il colosso nipponico aveva dismesso questo tipo di prodotto nel 1989. L’avvento del cd prima e l’mp3 poi hanno confinato i vinili in una fetta di mercato poco considerevole ma negli ultimi anni c’è stato un grande ritorno di fiamma.

Nel 2016 le vendite fatte registrare dal settore dei dischi in vinile è tornato ai livelli del 1991, a conferma di quanto gli utenti stiano riscoprendo questo supporto musicale. Scopriamo insieme i nuovi piani di Sony per il comparto audio.

Sony riprenderà la produzione di dischi in vinile a marzo

Una crescita che non sembra fermarsi, nel Regno Unito le vendite di vinili sono aumentate del 53%, Sony Music si comporta di conseguenza acquistando un macchinario atto al taglio del vinile che verrà posizionato nella filiale di Tokio. Pochissimi dubbi a questo punto circa il ritorno in grande stile del brand nipponico.

vinile dischi sony giappone

Sempre più aziende si stanno muovendo in questa direzione, il settore fa registrare un

The app was not found in the store. 🙁
 330% dal 2012 a oggi nel nostro paese, stando ai dati resi noti da FIMI. A marzo è atteso il ritorno di Sony dunque, una mossa che si spiega con l’alta richiesta in Giappone, ben superiore all’offerta. La produzione, dal 2009 a oggi, è aumentata di otto volte .

Approfondisci con: in
FONTE: