Motorola Moto G31

Motorola Moto G31 è uno smartphone pensato per stupire tutti gli utenti alla ricerca del giusto compromesso, ovvero un prodotto dalle ottime prestazioni, dal display eccellente e dal comparto fotografico promettente, ad un prezzo non troppo elevato. In vendita di listino a 239,90 euro, è oggi disponibile presso i principali rivenditori di elettronica, scopriamolo da vicino nella recensione.

 

Estetica e Design

Il form factor del prodotto ricorda tutti i modelli precedenti del brand, le dimensioni sono abbastanza contenute, poiché raggiunge 161,89 x 73,87 x 8,55 millimetri di spessore, con un peso di circa 181 grammi. E’ difficile utilizzarlo con una sola mano, è forse leggermente spesso, però nel complesso è dato di una buonissima ergonomia e di una portabilità eccellente.

Il frame e la back cover sono realizzati in plastica, quest’ultima è caratterizzata da una trama zigrinata davvero bella da vedere e da toccare, con logo Motorola al centro (ottima oleofobicità). Il modulo che contiene le tre fotocamere posteriori è quasi al livello della scocca, se posizionato su un piano di lavoro di lavoro, non tremerà più di tanto. Il dispositivo è sicuramente riconoscibile, che è un bene al momento attuale.

Sui bordi troviamo infine tutta la connettività del caso, sul lato sinistro arriva il carrellino delle SIM, superiormente il jack da 3,5 millimetri, sul destro tasto di accensione/spegnimento con sensore delle impronte digitali, tasto fisico per l’assistente Google e pulsanti per il volume, mentre inferiormente USB type-C 2.0 (no uscita video) e altoparlante fisico. Il design idrorepellente protegge il dispositivo dagli schizzi d’acqua, ma non può essere immerso.

 

Hardware e Specifiche

Anteriormente è stato integrato un pannello OLED Max Vision da 6,4 pollici di diagonale, con risoluzione FullHD+ (2400 x 1080 pixel), 409 ppi e formato 20:9. la prima cosa che notiamo sono cornici abbastanza marcate su tutti i bordi (rapporto schermo-corpo 88,8%), ed un foro consistente per la camera secondaria. La luminosità massima è più che sufficiente per l’utilizzo sotto la luce solare diretta, la reattività del touchscreen è buona alle varie sollecitazioni.

dettagli e la nitidezza generale sono ottimi per la fascia di prezzo, dato il suo essere OLED, abbiamo apprezzato proprio l’estrema definizione che è in grado di offrire. La gamma dinamica è ampia, sebbene i colori tendano ad essere fin troppo saturi e contrastati, e lo si nota soprattutto nella navigazione nel sistema. Sarebbe stato il display perfetto se avesse avuto il refresh rate almeno a 90Hz, peccato si fermi a 60Hz, ma comunque Motorola ha fatto un lavoro eccellente.

Il processore è il MediaTek Helio G85, un octa-core a 2GHz di frequenza di clock, accoppiato con GPU Mali G52. La configurazione prevede 4GB di RAM e 128GB di memoria interna (espandibile fino a 1TB tramite microSD). Le prestazioni del Motorola Moto G31 sono in linea con la fascia di prezzo, sono “limitate” dai soli 4GB di RAM, ma nel complesso la CPU è più che sufficiente per i normali utilizzi, e qualche piccola sessione di gaming. Da notare che scalda davvero pochissimo nella parte posteriore.

Lo sblocco del terminale può avvenire in due modi, sfruttando il sensore per le impronte digitali o il riconoscimento del viso 2D. In entrambi i casi la velocità è in linea con le aspettative, non parliamo di uno smartphone fulmineo, ma nemmeno del più lento mai provato, non presenta difetti da segnalare.

Il carrellino delle SIM ha 2 slot, da utilizzare per 2 nano SIM o per l’espansione di memoria, la connettività è rappresentata da WiFi 802.11 AC dual band, NFC, bluetooth 5.0, GPS, jack da 3,5 millimetri e 4G. L’audio è mono, viene sfruttato solamente lo speaker posto nella parte inferiore; il volume massimo è sufficiente per un ambiente da 25 metri quadrati, dettaglio e nitidezza sono ottimi, sarà possibile godere di una buona definizione di ogni frequenza riprodotta.

 

Fotocamera, sistema operativo e batteria

Il comparto fotografico è composto da 3 fotocamere posteriori, suddivise in un sensore principale da 50 megapixel con apertura F1.8 con tecnologia Quad Pixel e PDAF, un macro da 2 megapixel con apertura F2.4 ed un ultragrandangolare da 8 megapixel con apertura F2.2 (angolo di visuale di 118 gradi).

In condizione di forte luminosità gli scatti sono veramente eccellenti, il dettaglio e la nitidezza sono di livello superiore, con bilanciamento del bianco perfetto, ed un contrasto che tende a rendere le immagini leggermente sature (ma non si nota poi così tanto). I colori sono molto belli, mentre la gestione delle forti luci non presenta difetti degni di nota; nel complesso la riteniamo una resa più che soddisfacente, sopratutto in termini di definizione generale e nitidezza.

Nel momento in cui la luminosità va calando, il rumore digitale si vede, ma non troppo presto; i colori non sono eccessivamente saturi e contrastati, il dettaglio e la nitidezza rientrano nella fascia di prezzo di appartenenza. Il micro-mosso è presente, data l’assenza di uno stabilizzatore ottico sul sensore. Il bilanciamento del bianco non presenta difetti, come anche la gestione delle sorgenti luminose.

E’ presente la modalità notturna, di base gli scatti sono abbastanza bui, ma risultano essere ben dettagliati, definiti e poco rumorosi. Nel momento in cui viene attivata, si ha un forte incremento della luminosità generale, ma anche di rumore digitale, con perdita di dettaglio e nitidezza; una modalità da utilizzare solamente in situazioni estreme.

video vengono registrati purtroppo solamente a 1080p 30fps (FullHD), una limitazione non da poco, se considerato che al giorno d’oggi nella medesima fascia di prezzo si vedono smartphone che registrano tranquillamente in 4K. L’autofocus è ottimo in ogni condizione di luce, la stabilizzazione è discreta; con la mano abbastanza ferma si può riprendere senza troppi problemi anche camminando, ottenendo filmati più che stabili.

Anteriormente è stato posizionato un sensore da 13 megapixel, con apertura F2.2, dalla qualità in linea con i 239 euro circa del prodotto. Le immagini sono leggermente carenti di nitidezza sull’intero fotogramma, molto buoni invece definizione e saturazione; la gestione delle forti luci non presenta difetti particolari, come anche il bilanciamento del bianco. La registrazione è anche in questo caso limitata a video in FullHD 30fps.

Il sistema operativo è Android 11, con patch di sicurezza aggiornate ad Ottobre 2021, ed un’interfaccia molto vicina ad Android Stock. Come tutti i precedenti smartphone Motorola di cui vi abbiamo parlato, anche in questo caso l’azienda non ha voluto snaturare Android, mantenendo inalterate gli aspetti e le funzioni principali (tra cui troviamo always-on-display, gestures e spazio gioco), aggiungendo solamente le cosiddette Moto Actions (collegamenti rapidi sul tasto di accensione, scatto rapido, torcia istantanea e simili). Tutto si tramuta in un sistema fluido, senza lag e rallentamenti da segnalare, poco personalizzabile, ma che permette all’utente di vivere la classica esperienza Android, con i suoi pregi/difetti.

La batteria è infine un capiente componente da 5000mAh, con ricarica a soli 10 watt (no wireless o inversa). Indubbiamente l’autonomia è superiore alla media, non riesce ad essere un vero e proprio battery phone, ma ci si avvicina moltissimo; nei nostri test abbiamo anche superato le 5 ore di display attivo, quando in media con gli altri smartphone non andiamo oltre le 3 ore e 30 minuti.

 

Motorola Moto G31: conclusioni

In conclusione il Motorola Moto G31 è uno smartphone molto interessante, in grado di scattare buone istantanee con forte luminosità, di appoggiarsi su un display OLED dalle prestazioni incredibili (sebbene sia a soli 60Hz), ed un design riconoscibile, nonché abbastanza robusto, nonostante sia interamente in plastica. Questi, aggiunti all’esperienza Android Stock garantita da Motorola, sono i punti di forza di un prodotto che rientra alla perfezione nella fascia di prezzo dei 200 euro circa.

Dall’altro lato della medaglia troviamo qualche piccolo aspetto negativo, sentiamo la mancanza della connettività 5G, di un refresh rate più elevato e di una ricarica più rapida; la registrazione video, infine, è limitata al solo FullHD 30fps.

Motorola Moto G31

232 euro
8

Design e Ergonomia

8.0/10

Display

8.0/10

Processore

7.5/10

Foto e Video

7.5/10

Batteria

9.0/10

Pros

  • Display OLED
  • Autonomia eccellente
  • Buone prestazioni
  • Ottimi scatti con forte luminosità
  • Chip NFC

Cons

  • Ricarica a soli 10 watt
  • No 5G
  • Video solo in FullHD
  • Solo 60Hz