Oppo Watch Free

Oppo Watch Free è la nuova smartband, con funzioni però da smartwatch, di Oppo, lanciata in occasione della presentazione della Find X5 Series. In vendita ad un prezzo di listino di 99 euro, è il dolce connubio di eleganza e semplicità, in un prodotto comunque appetibile ai più. Vediamolo da vicino nella recensione completa.

 

Design e Estetica

La cassa del prodotto è realizzata interamente in plastica, di colorazione nera opaca, che non si sporca facilmente, garantendo ugualmente una leggerezza quasi senza pari. Tutto il dispositivo ha un peso di soli 32,6 grammi, una volta indossato ve ne dimenticherete completamente. Ottima l’ergonomia, grazie a dimensioni generalmente contenute, si aggirano sui 46 x 29,7 x 11,4 millimetri, lo possiamo consigliare sia per un pubblico maschile che femminile.

Il cinturino è realizzato in silicone, un materiale abbastanza rigido e di maggiore qualità rispetto ai dispositivi più economici, che aderisce alla perfezione al polso, senza mai incollarsi o dare fastidio quando bagnato/sudato. L’aggancio è perfetto ed ergonomico, questi ha una larghezza di 19 millimetri, ed è adatto ad un polso con circonferenza tra 130 e 205 millimetri.

 

Hardware e Specifiche

Anteriormente è presente un display AMOLED touchscreen da 1,64 pollici, con risoluzione 280 x 456 pixel, 16,7 milioni di colori, e vetro 2.5D. Ottima la luminosità massima, perfetta per l’utilizzo sotto la luce solare diretta, come la regolazione automatica in relazione alle condizioni ambientali. Essendo un AMOLED, i colori sono estremamente precisi e ben definiti, con dettagli e nitidezza di fascia superiore. Le cornici non sono troppo marcate, ed è sicuramente un bene.

L’Oppo Watch Free è resistente all’acqua fino a 5 ATM, e presenta la sola connettività bluetooth 5.0 per la connessione rapida a qualsiasi dispositivo. Mancano, purtroppo, il chip NFC per i pagamenti mobile, nonché microfono e altoparlanti.

Le misurazioni raggiungibili sono in linea con le aspettative: passi, distanza percorsa, calorie bruciate e battito cardiaco, con l’aggiunta inaspettata della percentuale di ossigeno nel sangue (SPO2, ma solo mentre dormiamo). L’affidabilità non si discosta troppo dallo scorso smartwatch recensito di Oppo, le misurazioni sono abbastanza precise, senza tendenze particolari a sovrastimarle.

Il monitoraggio del sonno rappresenta il cavallo di battaglia dell’Oppo Watch Free, grazie al monitoraggio del russamento, del battito cardiaco e della SPO2 nelle ore notturne, si potrà ottenere una analisi approfondita dei probabili disturbi del sonno. La precisione è sicuramente migliore di tutti gli altri smartwatch che abbiamo provato, è stato impossibile ingannarlo coricandoci a letto senza dormire; la suddivisione delle fasi del sonno, invece, non differisce particolarmente.

Le modalità di allenamento sono oltre 100, i programmi avviabili spaziano tra jogging, corsa bruciagrassi, resistenza o intervalli, per finire poi con le solite macchina ellittica, vogatore e nuoto. Buona la rilevazione automatica dell’allenamento, peccato manchi il GPS integrato, sarà sempre necessario affidarsi allo smartphone per il tracciamento.

 

Notifiche, batteria e applicazione

Le altre funzioni raggiungibili dall’Oppo Watch Free sono legate alla sveglia (con una vibrazione molto forte), cronometro, meteo e timer, con l’aggiunta della possibilità di controllare da remoto la fotocamera. L’interfaccia è decisamente semplice e minimale, ma nel complesso risulta essere fluida e ben realizzata.

Le notifiche vengono tempestivamente ricevute da qualsiasi applicazione, i messaggi anche lunghi vengono visualizzati senza problemi, ma non le emoji. L’interazione finisce però qui, non sarà possibile rispondere in nessun modo.

La batteria è un componente da 230mAh, con ricarica magnetica, dall’autonomia complessivamente soddisfacente. Nei nostri test abbiamo dovuto ricaricare il prodotto ogni circa 7 giorni, una durata più che apprezzabile, ed in linea con i modelli della stessa serie.

L’applicazione mobile è HeyTap, scaricabile per Android e iOS, dotata di una interfaccia molto minimale ed aggiornata, nonché giovanile e ben organizzata. Tutte le informazioni sono facilmente reperibili in pochi attimi, tra le varie impostazioni modificabili annoveriamo innumerevoli quadranti e pochissime modifiche in merito alle misurazioni e obiettivi giornalieri.

 

Oppo Watch Free: conclusioni

In conclusione Oppo Watch Free è una smartband che si sente uno smartwatch, i cui punti di forza sono legati ad una ergonomia soddisfacente, un display AMOLED dalle alte prestazioni, e comunque un insieme di specifiche tecniche di ottimo livello, che saranno in grado di soddisfare la maggior parte degli utenti. Il monitoraggio del sonno rappresenta il fiore all’occhiello del prodotto, un pregio non da poco per chi vuole una maggiore precisione, ricordando comunque che non può sostituire un dispositivo medico.

Dall’altro lato della medaglia, invece, sentiamo l’assenza del chip NFC e dell’interazione con le notifiche, sopratutto quest’ultima avrebbe rappresentato la ciliegina sulla torta di un prodotto veramente interessante, ad un prezzo adeguato per le prestazioni complessivamente offerte.

Oppo Watch Free

90 euro
8.2

Design e Ergonomia

8.5/10

Display

8.0/10

Funzioni e Precisione

8.5/10

Applicazione mobile

8.0/10

Batteria

8.0/10

Pros

  • Display di qualità
  • Ergonomia al top
  • Applicazione ben organizzata e ben fatta
  • Monitoraggio del sonno accurato

Cons

  • Manca il chip NFC
  • Non è possibile interagire con le notifiche