Huawei Matebook D16

Huawei Matebook D16 è il notebook che si vuole inserire in una fascia di prezzo ricca di prodotti, portando comunque con sé alcune particolarità e caratteristiche che lo rendono assolutamente unico nel proprio genere. Cerchiamo di scoprirlo e conoscerlo da vicino con la nostra recensione completa.

 

Design e Estetica

Il filo conduttore di tutti i notebook Huawei lo ritroviamo anche in questo Matebook D16, un prodotto di altissima qualità, realizzato con uno chassis interamente in metallo, che garantisce le ricercate robustezza e solidità.

Le cerniere si aprono quasi con una sola mano, sono affidabili ed esenti da scricchiolii di alcun tipo, toccandolo offre la sensazione di premium, ed è sicuramente un bene. L’altro aspetto importante riguarda le dimensioni relativamente ridotte, poiché raggiungono 356,7 x 248,7 x 18,4 millimetri, con un peso di solo 1,7kg. E’ un notebook dimensionalmente al livello di un modello da 15 pollici, ciò favorisce la portabilità, in quanto è facile da inserire ad esempio in uno zainetto (senza appesantire troppo).

La finitura opaca è perfetta, non trattiene le impronte, né si sporca facilmente. La connettività fisica sui bordi è abbastanza fornita, sul lato sinistro troviamo 2 usb type-C (compatibili anche con la ricarica) ed una HDMI 2.0 classica, affiancata dal jack da 3.5mm. Spostando l’attenzione sull’altro lato, invece, incrociamo una USB-A 2.0 ed una USB-A 3.2, peccato per l’assenza di uno slot per la microSD, sarebbe stata la ciliegina sulla torta.

 

Hardware e Specifiche

A differenza dei modelli già recensiti in precedenza, il pannello di questo Huawei Matebook D16 non presenta particolarità tali da distinguerlo dalla massa. E’ un IPS LCD da 16 pollici di diagonale, con risoluzione 1920 x 1200 pixel, 142 ppi ed un formato 16:10 (no supporto HDR). Molto buone le cornici, sono talmente ridotte da portare ad un rapporto schermo/corpo del 90%, rendendo il pannello ancora più grande di quanto effettivamente sia.

I dettagli sono discreti, la nitidezza più che sufficiente, molto buona la copertura dello spettro, sopratutto quello sRGB si avvicina al 100%, con colori decisamente vividi e contrastati che sono un piacere per gli occhi. La luminosità massima di 350 nit può sembrare bassa, ma abbinata con la finitura opaca, permette di utilizzare senza problemi il notebook anche all’aperto.

Il processore è un Intel Core i7 di dodicesima generazione (precisamente 12700H), affiancato da 16GB di RAM LPDDR4x, ed una memoria interna di 512GB, rappresentata dal PCIe SSD. Prestazioni molto buone, peccato che la scheda grafica sia integrata, si può tranquillamente individuare come un prodotto adatto per operazioni di ufficio, gaming leggero, ed anche il montaggio video (ma non in 4K).

Il sistema di raffreddamento non presenta negatività di alcun tipo, le ventole non sono troppo rumorose, e si attivano (giustamente) solamente nel momento più indicato. Se pensate di utilizzarlo poggiandolo sulle gambe, non avrete alcun problema di sorta.

Appena sopra il pannello si trova la webcam, non oscurabile né fisicamente, né via software, un buon componente con risoluzione 1080p (FullHD). Finalmente abbiamo abbandonato l’HD che troviamo su tanti altri prodotti, garantendo una qualità di ripresa superiore, in un periodo storico ricco di videoconferenze. La connettività wireless, infine, è rappresentata dal bluetooth 5.1, nonché comunque dal WiFi 6 ax dual band, compatibile con la tecnologia 2×2 MIMO.

Il sistema operativo è Windows 11, con alcuni software proprietari Huawei, sopratutto per la gestione dei driver e l’analisi del sistema. I due altoparlanti audio non sono visibili sulla parte superiore del prodotto, fermo restando garantire una più che discreta resa generale. Il volume massimo è sufficiente per un ambiente da 30 metri quadrati, il dettaglio è molto buono, come anche la gestione delle frequenze basse e alte. Ciò su cui manca leggermente è la nitidezza generale, poteva essere migliore, in quanto il suono appare più ‘sporco’.

 

Tastiera, touchpad e batteria

La batteria è un componente da 60Wh, con supporto a ricarica rapida a 65 watt, dalla discreta autonomia generale. Un utilizzo combinato porta il prodotto a richiedere la presa di corrente dopo circa 7 ore di utilizzo, che potremmo definire nella media, sebbene comunque tanto dipenda proprio dall’utilizzo che l’utente ne fa, spostandosi sul gaming, le tempistiche vengono completamente dimezzate (se non di più).

Spostando l’attenzione nella parte bassa restiamo molto soddisfatti dalla tastiera completa che Huawei ha deciso di integrare nel suo Huawei Matebook D16, data infatti la presenza di un tastierino alfanumerico sul lato destro (ed è un plus non da poco). Completamente retroilluminata a LED monocromatico, quindi non RGB, non ha una luminosità troppo elevata (peccato abbia solo 2 livelli regolabili manualmente).

I pulsanti sono dimensionalmente in linea con le aspettative, sono sufficientemente distanti gli uni dagli altri, e presentano una corsa di 1,5 millimetri. Il loro essere realizzati con un materiale morbido rende piacevole la digitazione anche per lunghi periodi, il feedback tattile è soddisfacente, come anche l’udito non particolarmente infastidito dalla loro rumorosità.

Nell’angolo altro di destra trova posto un sensore per le impronte digitali, incastonato sul tasto di accensione/spegnimento, dalla buona resa generale, che permette di fatti un rapido accesso al sistema.

Il touchpad è leggermente piccolo, considerato il tanto spazio a disposizione, l’azienda poteva sicuramente osare di più, proponendo un componente più centrato e grande. Al netto di questa considerazione, le prestazioni sono allineate agli altri prodotti, senza negatività particolari.

 

Huawei Matebook D16: conclusioni

In conclusione lo Huawei Matebook D16 è un notebook che convince pienamente, con un prezzo di vendita che parte da 999 euro (per la variante con i5), gli utenti possono acquistare un prodotto ottimamente costruito, dotato di una tastiera comodissima in ambito lavorativo, con una batteria dall’autonomia standard, performance adeguate, e dimensioni relativamente ridotte. Un dispositivo perfettamente bilanciato, che può essere il valido compagno di lavoro, o di studio.

Gli aspetti negativi sono pochissimi, se proprio possiamo recriminare l’assenza di uno slot microSD, e forse uno schermo migliorabile, per la fascia di prezzo di posizionamento.

Huawei Matebook D16

949 euro
8

Estetica e Design

8.5/10

Display

7.5/10

Processore

8.5/10

Connettività e funzioni

7.5/10

Batteria

8.0/10

Pros

  • Dimensioni e peso ridotti
  • Tastiera molto comoda
  • Silenzioso e con materiali eccellenti
  • Processore performante

Cons

  • Manca uno slot per la microSD
  • Display migliorabile