Recensione Lenovo Yoga Tab 13: un tablet multimediale eccellente

Date:

Share post:

Il Lenovo Yoga Tab 13 è un tablet per l’intrattenimento dotato di specifiche tecniche uniche nel suo genere, e con alle spalle prestazioni che lo elevano nella fascia altissima del settore (non solo per il prezzo di vendita di almeno 799 euro). Vediamolo da vicino con la nostra recensione completa.

 

Design e Estetica

Il prodotto è tutto tranne che portabile, date le dimensioni particolarmente elevate, le quali raggiungono 20,39 x 29,33 centimetri, ed uno spessore che oscilla tra 0,62 e 2,49 centimetri. Proprio quest’ultimo introduce una delle particolarità, che lo rendono unico, la presenza di un rialzo, che ne permette il posizionamento in obliquo, per una migliore digitazione, piuttosto che in parallelo rispetto al piano di lavoro (oltre che integrare speaker e connettori); da notare, quindi, che lo spessore sulla gran parte del dispositivo sarà di 6,2 millimetri, con un peso di 803 grammi.

Lo spessore appena citato, ospita il meccanismo realizzato in acciaio, tramite il quale posizionare il dispositivo in verticale, fungendo a tutti gli effetti da stand. Le cerniere sono ben realizzate, sono stabili e precise. Una soluzione apprezzata ed indubbiamente particolare, che permette di trasformare il Lenovo Yoga Tab 13 in un centro multimediale.

Dato il posizionamento nella fascia premium, notiamo una particolare attenzione nei materiali e nella sua realizzazione; come ad esempio la parte in alcantara che impedisce lo scivolamento sulla superficie, o comunque materiali resistenti, e senza defezioni.

La connettività fisica è rappresentata da una porta USB type-C 3.1 per la ricarica, nonché una micro-HDMI in ingresso; idea inedita ed esclusiva che amplia moltissimo le possibilità di utilizzo, trasformando il Lenovo Yoga Tab 13 in un vero e proprio monitor esterno, ad esempio per il computer o lo smartphone. Sfortunatamente è assente il jack audio, ne sentiamo assolutamente la mancanza.

 

Hardware e Specifiche

Il pannello è un grandissimo display da 13 pollici di diagonale, un LTPS con risoluzione a 1350 x 2160 pixel, multi-touch a 10 punti, frequenza di aggiornamento a 60Hz e supporto all’HDR. I dettagli e la nitidezza sono di livello assolutamente elevato, con una grandissima precisione sotto ogni punto di vista, colori ben tarati (supporto al 100% della sRGB) e con una gamma dinamica sufficientemente ampia. Il refresh rate a soli 60Hz limita indubbiamente l’esperienza, come anche il suo essere un LCD, in quanto i colori non potranno mai essere precisi allo stesso livello di un AMOLED. La luminosità massima di 400 nits è più che sufficiente per un utilizzo al chiuso, meno all’aperto.

Il processore è il Qualcomm Snapdragon 870, octa-core con frequenza di clock fino a 3,2Ghz, con affiancata una GPU Adreno 650. La configurazione prevede 8G di RAM LPDDR5 e fino a 256GB UFS3.0 di memoria interna (non espandibili). Le prestazioni sono da top di gamma assoluto, i tempi di avvio delle applicazioni sono rapidissimi, è possibile giocare con qualsiasi titolo presente sul Play Store, anche al massimo della risoluzione, godendo di un display grande quanto i laptop più recenti disponibili sul mercato. Ottimo anche il sistema di dissipazione del calore, nella parte posteriore non si surriscalda in alcun modo.

Lo sblocco del Lenovo Yoga Tab 13 può avvenire solamente tramite il riconoscimento del viso 3D, grazie alla presenza della fotocamera anteriore e del sensore ToF. I tempi di accesso sono assolutamente molto rapidi, oltre che garantire una sicurezza maggiore rispetto ai normali smartphone presenti sul mercato.

Il comparto audio è rappresentato da ben 4 speaker JBL (anche se assente il jack da 3,5mm, in confezione è integrato l’adattatore), con supporto al Dolby Atmos. Il volume massimo raggiungibile è elevatissimo, uno dei più potenti mai sentiti fino ad ora, con qualità da lasciare a bocca aperta; i bassi ci sono e sono abbastanza persistenti, mentre gli altri non sono mai distorti, con precisione e dettaglio in ogni singola frequenza.

La connettività, infine, è rappresentata da WiFi 6 802.11 ax dual band e bluetooth 5.2, ricordando della USB-C 3.1 di prima generazione e della micro-HDMI con supporto all’HDCP 1.4. Non è presente uno slot per la SIM, né per l’espansione della memoria.

 

Sistema operativo, fotocamera e batteria

Il sistema operativo è Android 11, con patch di sicurezza aggiornate a Gennaio 2022; l’interfaccia è abbastanza standardizzata, sfortunatamente non notiamo una profonda ottimizzazione per le generose dimensioni del display, sebbene comunque sia quasi possibile godere di un’esperienza che si avvicina ad Android stock. Le uniche modalità aggiuntive riguardano la forzatura in verticale delle applicazioni, la sfocatura dello sfondo nel momento delle videochiamate, nonchè una sorta di filtro bellezza per il volto.

Ottima, oltre al Kids Space pensato appunto per i bambini, la zona di intrattenimento; qui sarà possibile trovare raggruppati tutti i contenuti e le applicazioni preferite, in relazione all’utente loggato. Nell’idea di creare un tablet multimediale adatto per tutta la famiglia, Lenovo ha giustamente pensato di aggiungere il multiutente (con riconoscimento ad hoc del volto dell’utilizzatore), oppure anche l’accensione del display al passaggio. Piccole cose che però nascondono grandi sorprese nell’utilizzo quotidiano, e migliorano la vita/giornata.

Il comparto fotografico è rappresentato dal solo sensore anteriore da 8 megapixel, di qualità complessivamente discreta, più che allineato per videochiamate o conferenze, nulla di più (date anche le dimensioni del prodotto). La batteria è un componente da 10’200mh, con ricarica rapida a 30 watt; l’autonomia è leggermente inferiore rispetto agli altri tablet, sarà necessario ricaricarlo ogni 2 giorni al massimo, ed è effettivamente forse troppo.

 

Lenovo Yoga Tab 13: conclusioni

In conclusione Lenovo Yoga Tab 13 è un tablet dalle prestazioni eccellenti sotto tutti i punti di vista, perfettamente studiato per l’utilizzo multimediale in famiglia, sia nelle funzioni software, che nell’estetica dello stesso (data la presenza dello stand). L’accesso ai contenuti è rapidissimo, il comparto audio è di alto livello, e la reattività rappresenta forse il suo più grande punto di forza.

Dall’altro lato della medaglia, ad ogni modo, troviamo un prezzo davvero elevato, sentendo l’assenza del jack da 3,5mm, di un display AMOLED e forse anche del sensore dell’impronta digitale.

 

Lenovo Yoga Tab 13

799 euro
8.1

Design e Ergonomia

8.0/10

Display

7.5/10

Processore

9.0/10

Batteria

7.5/10

Sistema operativo

8.5/10

Pros

  • Comparto audio di altissimo livello
  • Sblocco con il viso 3D
  • Processore molto performante
  • Funzioni software particolari ed interessanti
  • Materiali di qualità

Cons

  • Prezzo elevato
  • Jack da 3,5mm assente
  • Display LCD
  • Manca il sensore per le impronte

Related articles

Batterie al cotone: una svolta sostenibile nella tecnologia di stoccaggio dell’energia

In un'interessante sviluppo nella tecnologia delle batterie, la società giapponese PJP Eye ha introdotto un approccio innovativo utilizzando...

iPhone a tutto schermo in arrivo solo dopo il 2026

La Dynamic Island degli iPhone non vi convince e vi state chiedendo quando uscirà un modello senza la...

WhatsApp: presto si potrà ascoltare musica insieme nelle videochiamate

Dopo aver introdotto la possibilità di condividere lo schermo durante le videochiamate, WhatsApp sta lavorando ad un'altra funzione...

Differenze fondamentali tra l’intelligenza artificiale e l’intelligenza umana

L'intelligenza artificiale (IA) e l'intelligenza umana, benché entrambe capacità di compiere operazioni complesse e apprendere da esperienze, presentano...