Un asteroide che impatta su un centro abitato è scena che solitamente ricolleghiamo ai grandi film hollywoodiani però questo scenario non è remoto come vorremmo credere. Non vogliamo alimentare allarmismi, ma non è impossibile un evento drammatico di questo tipo, magari con teatro in centri densamente abitati come Manhattan.

Ci sono stati vari allarmi circa asteroidi che hanno mancato di poco il nostro pianeta, ma cosa succederebbe se la traiettoria terminasse a Chicago, ad esempio? Un nuovo studio si occupa di considerare i rischi di questa eventualità e il quadro che ne appare è decisamente inquietante. Scopriamo insieme cosa potrebbe succedere.

Cosa succederebbe se un asteroide colpisse Manhattan?

New York è una delle città più grandi del mondo, i suoi cinque distretti messi insieme valgono circa 8.4 milioni di abitanti, l’impatto di un asteroide su un’area come Manatthan, ad esempio, segnerebbe un drammatico calo economico e demografico. Stando allo studio riportato dal Daily Mail, un corpo delle misure di appena cento metri distruggerebbe edifici nell’arco di due miglia, uccidendo ben 2.5 milioni di persone.

asteroide terra

Sembrano numeri eccessivi se messi in relazioni a dimensioni inferiori a quelle di un campo di calcio da porta a porta, ma bisogna tenere conto della palla di fuoco che si estenderebbe per circa due miglia, propagando radiazioni termiche fino a 12 miglia di distanza. Ipotizzando Manhattan come punto di impatto, le radiazioni arriverebbero con gran forza a Newark, York e anche il New Jersey ne risentirebbe.

LEGGI ANCHE Ecco video della NASA che mostra asteroide a forma di arachide gigante che minaccia Terra

Questi studi, condotti da InsuranceQuotes, sono basati sui dati del progetto NASA Near-Earth un database di 36000 oggetti che si sono avvicinati alla terra. I ricercatori utilizzano un calcolatore di impatto per determinare l’energia dell’eventuale contatto e poi lo convertono in megatoni di tritolo per simulare l’ipotetica devastazione. Questi studi usano uno strumento denominato Nukemap.

LEGGI ANCHE Un asteroide minaccia la Terra il 16 febbraio: cosa dice Nasa in merito

La scena che abbiamo ipotizzato poco fa è basata dal recente volo dell’asteroide 2013 FK, 100 metri di dimensione, il diametro minimo per essere considerato un oggetto pericoloso per il nostro pianeta. Questo genere di oggetti sono conosciuti come “City Killers”, ammazza-città, il nome basta e avanza. Gli studi in questione hanno anche ipotizzato impatti a San Francisco e Chicago, 9 e 9.5 di morti rispettivamente.

LEGGI ANCHE Il Lussemburgo troverà l’oro e altri minerali negli asteroidi?

Tuttavia gli effetti a San Francisco potrebbero essere peggiori, perché se l’asteroide atterrasse parzialmente nell’oceano pacifico potrebbero scatenarsi tsunami e terremoti. Lo studio ha inoltre evidenziato come oggetti siano transitati molto vicini al nostro pianeta nel corso del 2017, parliamo di cinque asteroidi ben noti alla NASA. Il 4 marzo un asteroide non identificato in precedenza a mancato la Terra per appena 14.484 chilometri.

LEGGI ANCHE NASA: ecco come costruire la Morte Nera

Si tratta di 2017 EA, ma fortunatamente le sue dimensioni non gli avrebbero consentito di causare danni reali. Non basta però per abbassare la guardia, i dati raccolti da InsuranceQuotes sottolineano come un impatto diretto su una grande città avrebbe conseguenze drammatiche. Stando a quanto dichiarato da uno scienziato NASA lo scorso dicembre, sarebbe quasi impossibile fare qualcosa.