taxi volante vola sull'acqua parigi 007 james bond

Toyota sta lavorando all’auto volante che porterà la torcia olimpica in occasione di Tokio 2020, ma non è l’unico curioso veicolo in fase di lancio. L’industria dei trasporti sta cambiando a gran velocità, si fa un gran parlare di veicoli a guida autonoma ad esempio ma in pochi hanno notato un taxi che “volava” sulle acque della Senna. Il motivo è semplice: si tratta di un veicolo molto silenzioso.

Dimenticate i romantici traghetti che che solcano il fiume della capitale francese, il futuro si chiama SeaBubbles, un’idea eco-friendly per cambiare la viabilità parigina. E non solo. Scopriamo insieme di cosa si tratta.

Alla scoperta di SeaBubbles, il taxi volante

Venerdì scorso un curioso veicolo ha fatto il suo esordio a Parigi, un veicolo avveniristico ma al contempo eco-sostenibile: “Crediamo che l’inquinamento e il riscaldamento globale non siano soltanto una minaccia per il benessere, ma siano anche un ostacolo per la mobilità”.

“Nel 2050 ci saranno quattro miliardi di auto nelle strade e, anche se fossero tutte alimentate con energia pulita, creerebbero comunque un terribile traffico. Crediamo che il futuro della mobilità nascerà dall’acqua, un elemento naturale delle città che è stato sottovalutato per troppo tempo”.

taxi volante vola sull'acqua parigi 007 james bond

Queste parole sono scritte sul sito di SeaBubbles, start-up unica nel suo genere. Parliamo infatti di un progetto nato dalle menti di un windsurfer, Anders Bringdal, e un marinaio, Alain Thébault: due che conoscono bene l’acqua.

Lo scorso anno questa strana coppia ha presentato al mondo il progetto di un taxi in grado di volare sull’acqua. Una sorta di aliscafo in grado di utilizzare la spinta idrostatica per procedere a pelo d’acqua.

Il prototipo non fa rumore e non produce onde, come potete notare, tanto che Thébault ha definito il test svolto come “un volo perfetto”. 14 nodi la velocità massima, il veicolo riesce a trasportare otto persone, un’idea pratica e monetizzabile tanto che gli investitori presenti al VivaTech non si sono fatti pregare. Anne Hidalgo, sindaco di Parigi, ha inaugurato la rete di taxi acquatici e questo è solo l’inizio.

 

La prima cittadina sembra essersi divertita molto sul SeaBubble e ha benedetto l’iniziativa che entro breve potrà contare su una vera e propria flotta di taxi in grado di volare silenziosamente sull’acqua. Sull’esempio di Uber, il cliente sarà in grado di prenotare i taxi tramite un’app.

“Pensa all’auto di James Bond – si legge ancora sul sito – disponibile per tutti e senza onde, senza emissioni di CO2 e un dock di autoricarica”. Una grande idea insomma, un’idea vincente a quanto pare, visto Thébault ha già ricevuto richieste da altre metropoli come Tokyo, Bangkok e Miami.

Fonte: seeker.com