WhatsApp, occhio alle note audio: dentro può esserci un virus

WhatsApp è il servizio di messaggistica più diffuso al mondo, una piattaforma molto gradita agli utenti ma ad apprezzarla sono anche i malintenzionati. Sono infatti molti i contenuti fraudolenti a sfruttare la nota applicazione, si va dalla truffa ai malware, notizie in tal senso si susseguono senza sosta.

Determinante è una buona informazione, la Polizia di Stato tramite la sua pagina Facebook, Una Vita da Social, cerca di mettere in guardia gli utenti dai rischi, tuttavia WhatsApp continua a rivelarsi un ottimo affare per i cybercriminali. Scopriamo insieme l’ultima minaccia e come fare per evitare guai.

Il nuovo virus su WhatsApp

Capita tutti i giorni di ricevere note audio, uno strumento che negli ultimi anni ha conquistato grande notorietà. Pratico e veloce, il messaggio vocale sta pian piano scalzano il messaggio testuale. Ma fate attenzione perché dietro a queste note, all’apparenza innocuo, possono nascondersi grandi rischi.

whatsapp

I cybercriminali utilizzano un moltitudine di canali per i propri scopi e adesso hanno puntato proprio sui messaggi vocali. Meglio non aprire mail con allegati che risultano provenire da WhatsApp, è questo il sistema scelto dagli hacker per portare avanti i propri fini criminali: l’allegato in questione nasconde infatti un pericoloso virus.

Un trojan controllato per spiare a distanza le attività svolte sulla tastiera dell’utente, il sistema migliore per entrare in possesso di dati sensibili, si pensi a quelli riguardanti il log-in ai servizi bancari. Se abboccate, rischiate privacy e guai ancora peggiori. Evitate l’apertura di ogni mail con mittente WhatsApp, il team non utilizza questo canale per inoltrare messaggi vocali.


Approfondisci con: in ,
FONTE: