L’ AGCOM (Autorità per le garanzie nelle comunicazioni) si è scagliata contro Wind e Tre Italia in relazione alla non applicata Eurotariffa così come previsto già lo scorso anno dall’authority. Nello specifico il regolamento prevedeva che i gestori applicassero una tariffa speciale nel caso di offerte particolareggiate per le tariffe in roaming estero.

A venire a capo del problema sono stati molti utenti dei rispettivi operatori che hanno portato ad una conseguente indagine da parte dell’AGCOM.

Dopo diversi mesi di verifiche l’Ente ha invitato Wind Italia e Tre ad applicare a pieno titolo l’Eurotariffa ed a pagare una sanzione per un ammontare totale di €258.228. A parte questi provvedimenti, alle compagnie non è stato comunque imposto un rimborso verso i clienti lesi.

Ad ogni modo niente e nessuno vieta il fatto che i clienti possano procedere ad una richiesta di rimborso per le eccedenze di pagamento. Unitamente a questa problematica l’AGCOM ha portato poi alla luce la scarsa politica di trasparenza delle rispettive società e l’inefficienza informativa in merito alle politiche contrattuali ed ai trattamenti economici previsti. AGCOM vs Wind Tre

Il periodo della contestazione va dal 1 Aprile 2016 al 30 Settembre 2016.

LEGGI ANCHE: Tre Italia ha un pessimo servizio clienti? Scattano le sanzioni AGCOM