Windows 10 Intel Atom Clover Trail

Diversi utenti, possessori di un PC, notebook, tablet e convertibile 2-in-1 con processori Intel Atom Z2760, Z2520, Z2560 e Z2580, non potranno aggiornare i loro prodotti al nuovo Windows 10 Creators Update. Parliamo di dispositivi low-cost presentati fra il 2012 e il 2015 e dotati dei chip Intel Atom con architettura Clover Trail. Tutti questi device sono arrivati sul mercato con il buon vecchio Windows 8 e 8.1.

Gran parte dei consumatori, quindi, potrebbero usufruire del nuovo sistema operativo Microsoft soltanto per 1 anno. Nel tentare di installare la versione 1703 di Windows 10, alcuni utenti si sono visti comparire sullo schermo del proprio prodotto il seguente messaggio: “Windows 10 non è più supportato su questo PC”. Se gli utenti avessero lasciato Windows 8.1 sul tablet, notebook o convertibile 2-in-1, avrebbero potuto ricevere aggiornamenti fino al 1 ottobre 2023 (5 anni di supporto mainstream + altri 5 per le patch di sicurezza).

Windows 10 Intel Atom Clover Trail

Windows 10: presto potrebbe non supportare più prodotti con SoC Intel Core Clover Trail

Il mancato upgrade a Windows 10 Creators Update rappresenta per i consumatori, possessori di questi prodotti, un grosso problema poiché si verifica un forte impatto sull’estensione del supporto. Abbiamo visto che il colosso di Redmond ha deciso di abbandonare la sua politica di lanciare una versione del suo sistema operativo ogni tot anni.

Microsoft, infatti, ha deciso di terminare il sui percorso con Windows 10 e aggiornarlo costantemente. Anche se può sembrare una scelta interessante, il problema è che ogni aggiornamento Windows 10 riceve una patch di sicurezza valida soltanto per 18 mesi. Ad esempio, la release Anniversary Update (1607) non riceverà più i vari fix di sicurezza a partire dal 2018. Ciò significa che, tutti i prodotti con processori Intel Atom Clover Trail (ossia quelli citati ad inizio articolo), dovranno affrontare i pericoli del web poiché non saranno più supportati da Microsoft.

Secondo una nota riportata da Acer, il motivo per cui Microsoft avrebbe tagliato fuori i sistemi Clover Trail riguarda un’incompatibilità a livello driver. In seguito a un commento riportato dalla società, sembra che il colosso di Redmond starebbe lavorando con Acer per fornire dei nuovi driver compatibili per risolvere questo problema.

Sono passati ormai diversi mesi dal rilascio del Creators Update (versione 1703) ma i driver compatibili non sono ancora stati rivelati dalla società. Il problema principale sarebbe la GPU integrata assieme ai SoC Intel Atom con architettura Clover Trail. Molti adesso si stanno chiedendo se un simile problema potrà verificarsi in futuro anche con altre architetture. Questo lascerà prodotti relativamente nuovi e funzionanti al 100% senza supporto e protezione, costringendo l’utente ad acquistare sempre l’ultimo device disponibile sul mercato.

Windows 10 Intel Atom Clover Trail

Fonte