Nel corso di questi ultimi mesi, si è fatto un gran discutere a proposito dell’aggiornamento Windows 10 da rilasciarsi nel corso di questa Primavera 2017. Come in molti ormai saprete, la software house di Redmond non ha ufficializzato ancora l’arrivo dell’aggiornamento all’interno del circuito Windows Update, sebbene sia possibile procedere al download forzoso sin da subito, grazie all’utility dell’Assistente aggiornamento Windows 10.

Come sappiamo ormai da tempo, si tratta di uno strumento rilasciato ufficialmente dalla stessa casa madre, che consente di effettuare il download diretto dell’ultima release senza attendere il rilascio dell’ultima versione del sistema operativo nel canale ufficiale Windows Update. Sebbene la software house americana non si sia ancora pronunciata in merito alle tempistiche utili di rilascio, c’è chi auspica il prossimo 11 Aprile 2017 quale data utile per il roll-out official.

Ad ogni modo, se proprio non vedete l’ora di provare tutte le migliorie apportate al sistema, di cui abbiamo parlato in queste settimane tramite i post alle nuove release Preview, sappiate che è possibile forzare l’update. Cosa serve sapere?windows 10

La build Windows 10 in questione, rilasciata mezzo assistente di aggiornamento, è la 15063, ovvero l’ultima versione RTM rilasciata agli Insider, quella che dovrebbe essere distribuita pubblicamente. Ovviamente, la release non ha niente che meno di quella che la stessa Microsoft proporrà nel corso delle prossime settimane, essendo questa distribuita tramite i server della compagnia.

Nel caso in cui lo sviluppatore prevedesse l’implementazione di altri piccoli aggiornamenti o bugfix di sorta, è utile sapere che sarà sempre possibile provvedere all’integrazione di questi ultimi direttamente tramite il sistema di aggiornamento Windows Update, o passando sempre per il canale del Windows 10 Update Assistant. Da questo punto di vista, quindi, si può stare sicuri.

L’unico inconveniente, se così si può dire, è fornito dal fatto che l’utente deve necessariamente prevedere l’utilizzo dell’ultima versione dell’Assistente Aggiornamento, non ancora distribuita in via ufficiale ma che trovate al link precedente. Utilizzare una vecchia release del software, infatti, non garantirà l’aggiornamento. Vediamo come procedere.

Forzare l’aggiornamento per Windows 10 Creators Update

Sebbene Microsoft non abbia ancora avviato ufficialmente la distribuzione delle nuove piattaforme software, è bene sapere che la procedura è davvero semplice ed efficace. Una volta scaricato l’eseguibile dal link indicato in precedenza, è sufficiente seguire le istruzioni a video tramite wizard. Il software identificherà la presenza del pacchetto di aggiornamento e chiederà se proseguire. Windows 10 Creators Update download

Una conferma sul pulsante Aggiorna garantirà l’avvio della procedura. Il programma effettuerà il download dei nuovi file, per un totale di 3GB, dopodiché installerà il software di sistema. Per concludere verrà eseguito un riavvio, e la procedura sarà così conclusa. Ovviamente non sarà una procedura rapida, e tutto dipenderà dalla velocità della propria connessione ad Internet e dalla potenza di elaborazione del proprio Personal Computer. In genere, quest’ultima fase richiede normalmente una quarantina di minuti.Windows 10 aggiornamento Creators Update

Una volta riusciti nell’intento di installare gli aggiornamenti Windows 10, il vostro PC si riavvierà mostrando in evidenza una pagina di Microsoft Edge che ci informa dell’avvenuta installazione del sistema. Godetevi, quindi, tutti i miglioramenti e le ottimizzazioni disposte dal team di sviluppo per quest’ultima versione di Windows 10, in attesa del secondo grande aggiornamento del 2017 da prevedersi entro la fine dell’anno in corso.

Avete installato l’ultimo Creators Update? Che cosa ne pensate? A voi tutti i commenti in proposito.

FONTE