Windows 10 Creators Update IP 15002: rilasciata prima build Insider

Windows 10 Creators Update IP 15002 è giunta all’interno del Fast Ring per gli users Insider. Trapelata nelle scorse ore, concerne una lista di novità davvero rilevanti, alcune derivanti dalla già vista build 14997, ed altre totalmente inedite.

Le prime novità si manifestano per il browser Windows 10 Microsoft Edge, il quale consente di salvare le schede per una visualizzazione successiva, avere una jumplist per i collegamenti rapidi in taskbar, il blocco dei contenuti in Flash per fonti non attendibili ed i sistemi integrati di pagamento web.

Vi sono poi alcune novità specifiche relative all’interfaccia grafica di sistema, come le già annunciate cartelle del menu Start.Windows 10 menu start cartelle

A questo, ora, si aggiungono: il nuovo popup di condivisione, possibilità di uno screen capture migliorato anche per monitor ad elevati DPI per app Win32, le nuove animazioni per le finestre in ridimensionamento. il sistema di posizionamento delle icone sul desk, l’accesso semplificato alle reti VPN, le ottimizzazioni al sistema di notifica (con possibilità per i developer di crear sottoinsiemi di notifiche), migliore esperienza di login e supporto per il calendario lunare cinese nella taskbar.Windows 10 Windows Ink update

Migliora, inoltre, anche Windows Ink, il quale visualizza ora i colori selezionati degli strumenti penna, matita ed evidenziatore, nonché lo strumento gomma ora più flessibile che in precedenza su Sketchpad e Screen Sketch.Windows 10 Cortana update

Ottimizzazioni sono state previste anche per Cortana, attraverso cui si osserva un’interazione facilitata ai comandi per app di terze parti e nuove e più dettagliate opzioni per la gestione dei promemoria, con possibilità di creazione di nuovo collegamento rapido per aprire l’interfaccia tramite Win+C.

Per quanto concerne, poi, le ottimizzazioni disposte a favore dell’accessibilità, si osserva il supporto di Assistente vocale dagli ambienti di debug WinPE e WinRE, il supporto al Braille, il nuovo shortcut per Assistente vocale (Ctrl + Win + Invio), ottimizzazioni per la modalità Scansione di Assistente vocale, miglioramenti nella leggibilità delle app UWP in modalità ad alto contrasto ed un setup iniziale configurabile attraverso il sistema di assistente vocale.

Ulteriori migliorie, tra l’altro, sono state disposte al sistema di protezione per Windows Defender, ora in grado di eseguire scansioni rapide, avanzate o veloci con annesse nuove opzioni. Mostra, inoltre, il rapporto sulle performance e lo stato di salute del sistema. Migliora anche l’interfaccia grafica e vengono aggiunte nuove impostazioni unitamente a bugfix specifici. Una nuova feature Refresh Windows, tra l’altro, consente una re-installazione sicura del sistema che preserva i propri dati personali dalla formattazione. windows 10 Dispositivi

Le pagine si arricchiscono, inoltre, di nuove informazioni aggiuntive, grazie a suggerimenti specifici e supporto tramite link. Inserita una nuova categoria per le App ed una nuova pagina Dispositivi che ingloba Bluetooth e Dispositivi connessi. Un importante refresh è stato dato anche alla pagina Schermo, ora decisamente più user-friendly. Non manca un filtro per la luce blu applicabile in modalità Auto o Manual.

Inserite, anche, nuove opzioni specifiche per le app in relazione al componente Surface Dial. Presenta anche un nuovo sistema rapido per il cambio Temi Windows 10. Infine, possibilità di rendere connessioni cablate a consumo.windows 10 temi

Ulteriori miglioramenti sono stati disposti anche nei confronti dei controlli sul Precision Touchpad, con la la barra del volume del volume che appare mentre sono in uso le gesture dedicate. Contestualmente, inoltre, la pagina delle impostazioni è stata ridisegnata.

La pagina BSOD (Blue Screen od Death), come visto in queste settimane, è stata appositamente ridisegnata per gli Insider in Preview introducendo la GSOD (Green Screen of Death). Così facendo l’individuazione dei bug è stata notevolmente semplificata.

Con la nuova build Windows 10, inoltre, avremo la possibilità di creare rapidamente una nuova virtual machine in Hyper-V, sebbene Microsoft sia ancora in piena fase di sviluppo sulla funzione. Windows 10 Virtual Machine

Finalmente, come annunciato in questi giorni, la software house di Redmond ha rivisitato alcune sue scelte in merito al processo di aggiornamento, verso il quale si può disporre ora dell’interruzione fino ad un periodo massimo di tempo di 35 giorni (solo nelle version di sistema Professional, Educational e Enterprise). La stessa cosa vale per gli update ai driver, alle medesime condizioni per le annesse versioni di sistema. Presente, inoltre, anche un nuovo riferimento ad icona in Impostazioni, dove si ravvisa la possibilità di avere la visualizzazione semplificata dello stato degli aggiornamenti, con migliore gestione del sistema per il riavvio automatico. windows 10 update

Migliora WIP (Windows Information Protection) per gli users business, grazie alla possibilità di scelta in merito al processo di decrypt sulle copie dati verso unità esterne o se, nel caso, questi ultimi debbano essere convertiti in file personali o debba essere visualizzato un prompt di alert in caso di accesso su file lavorativi tramite app non autorizzate.

Migliora anche l’autonomia del sistema, grazie ad un nuovo studio avviato da Microsoft. Alcune app potranno riportare lo stato Throttled, allo scopo di capire se questo nuovo parametro influenzi o meno l’autonomia generale dei dispositivi. windows 10 autonomia

Qui di seguito, invece, riportiamo le correzioni apportate dalla casa madre a segnalate dagli utenti Insider nel corso di queste ore. I bugfix sono davvero tanti e vengono qui di seguito proposti:

BugFix Windows 10 Creators Update Build 15002

  • L’app 3D Builder è stata spostata nella cartella Accessori di Start
  • Risolto un problema in cui i tasti per la luminosità non funzionavano su certi dispositivi
  • Risolto un problema di schermo nero con display esterni USB
  • Risolto un problema di Bug Check all’apertura di certe app che usano la fotocamera
  • Risolto un problema di crash nel servizio RPCSS che causava alcuni Bug Check con messaggio CRITICAL_PROCESS_DIED
  • Risolto un problema in cui alcune volte servivano diversi click per invocare tastiere touch su dispositivi non touch
  • Risolto un problema in cui Pulizia Disco mostra a volte 3,99 TB di spazio occupato da file residui di Windows Update
  • Migliorata la gestione dei suggerimenti di Cortana in Microsoft Edge se la finestra del browser è piccola
  • Aggiornati i tooltip di Edge nella barra dei preferiti per siti con nomi particolarmente lunghi
  • Risolto un problema di visualizzazione dell’icona della pagina Touchpad nelle Impostazioni
  • Risolto un problema che potrebbe aver causato di recente una diminuzione dell’affidabilità del Centro Notifiche
  • Aggiornata la pagina delle proprietà degli altoparlanti in modo tale da garantire la configurazione dello Spatial Audio per diversi endpoint. Il sistema indicherà, attraverso l’icona del volume nella barra delle notifiche, se il dispositivo audio in uso attualmente supporta lo Spatial Audio
  • Apportate alcune modifiche alla gestione della connessione a dispositivi esterni attraverso l’interfaccia di connessione Win+K
  • Rimosso il redirect di mspaint.exe a Paint 3D
  • Risolto un problema di errore irreversibile in OneDrive
  • Risolto un problema di potenziale crash di Visual Studio tentando di aprire, salvare o aggiungere un file
  • Risolto un problema di artefatti grafici sulle app UWP su sistemi con chipset legacy
  • Ora disponibile una notifica toast che indica se un dispositivo Miracast è in grado di comportarsi da dispositivo di input
  • Risolto un problema in cui i tasti Home e Fine non funzionavano in alcune pagine di Impostazioni
  • Risolto un problema grafico degli indicatori di progresso in alcune app UWP

Problemi Noti risolti con Windows 10 Creators Update Build 15002

  • Crash all’apertura della pagina Batteria in Impostazioni
  • Non è possibile attivare il Virtual Touchpad dal menu contestuale della taskbar
  • Le funzioni cross-device di Cortana non funzionano in questa build
  • Alcuni siti potrebbero non caricarsi su Edge; è possibile tentare attraverso una sessione InPrivate
  • Trascinare le icone delle app per creare una Tile non funziona. Per ora è necessario passare attraverso il menu contestuale
  • La copia attraverso CTRL-C nel Prompt dei comandi non funziona
  • Probabili crash in loop di Explorer.exe impostando la modalità Estesa con più monitor. Se capita, è necessario spegnere il PC, disconnettere il monitor secondario e riavviare
  • Il pulsante della tastiera touch potrebbe non essere presente sulla taskbar. È necessario abilitarlo nuovamente dal menu contestuale
  • Possibile messaggio di errore di Windows Hello relativo alla videocamera sul Lock Screen
  • Le regolazioni della luminosità applicate attraverso la relativa pagina delle Impostazioni verranno annullate alla chiusura dell’app Impostazioni stessa.
  • La lista di app nelle impostazioni di Surface Dial potrebbe essere vuota. Basta cliccare sul pulsante Cerca un’app per risolvere
  • Le sessioni Miracast non si connetteranno correttamente
  • L’app di Netflix potrebbe mostrare solo uno schermo nero. La visualizzazione attraverso browser funziona correttamente
  • Su alcuni hardware (per esempio: Acer Aspire), l’app Netflix va in crash quando si inizia la riproduzione di un video
  • Le app UWP di terze parti vanno in crash se i DPI sono impostati maggiori o uguali al 150 per cento (può succedere più spesso su dispositivi ad alta risoluzione come Surface Book eccetera)
  • In caso di upgrade diretto da Windows 8.1, tutte le app verranno perse nel processo di aggiornamento; naturalmente possono essere scaricate di nuovo dal Windows Store
  • Possibili problemi di Assistente vocale con Microsoft Edge che indica nessun elemento in vista o silenzio quando si usano certi comandi di navigazione. È possibile usare il multitasking (ALT-TAB) per uscire e rientrare in Edge e far funzionare nuovamente l’Assistente vocale
  • I comandi vocali di Cortana per la riproduzione di un brano su un’app di terze parti non funzionano immediatamente dopo la sua installazione; è necessario far passare al meno cinque minuti.

Il nuovo aggiornamento, quindi, non soltanto introduce una serie di funzionalità interessanti che vanno a migliorare ulteriormente l’esperienza utente con il sistema, ma correggono anche una serie importante di errori. Un update che, in luogo degli ultimi indici che vedono Windows 10 al 25%, potrebbe realmente costituire un punto a favore del passaggio di una larga fascia d’utenza ai nuovi sistemi. E tu che ne pensi? A te tutti i commenti.

LEGGI ANCHE: Windows 10 Creators Update: supporto allo standard 802.11 ad


Approfondisci con: in
FONTE: