Windows 10: Patch Tuesday Ottobre problematico sui PC aziendali

Patch Tuesday Windows 10 di Ottobre 2017 causa una serie di problemi rilevanti sui sistemi ospiti. Ecco la drammatica situazione descritta dagli utenti.

Come di consueto, lo sviluppatore di Redmond, Microsoft Corporation ha provveduto al roll-out del tanto atteso aggiornamento Windows 10 in relazione al Patch Tuesday di questo mese che, nonostante abbia come obiettivo l’introduzione di migliorie sotto il profilo della stabilità e della sicurezza operativa dei sistemi ospiti, sta causando non pochi problemi.

Di fatto, anziché prevedere l’introduzione dei bugfix e la risoluzione delle falle di sicurezza Windows 10, il nuovo pacchetto in rilascio da poco più di 24 ore introduce crash improvvisi con tanto di schermata BSOD (Blue Screen of Death), ovvero sia la tanto temuta schermata blu che ormai noi tutti conosciamo e che offre come unica prospettiva di uscita un riavvio forzato del terminale.

Il nuovo update Windows 10 Patch Tuesday Ottobre 2017 relativo all’applicazione delle previste migliorie ai bug ed alla stabilità degli ecosistemi Creators Update e siglato in codice con l’identificativo KB4041676 sembrerebbe quindi afflitto da qualche problema di non poco conto che, nel corso delle ultime ore, ha accolto le lamentele di un gran numero di utilizzatori. Il numero è destinato a crescere in luogo di un processo di aggiornamento già avviato o che si rende impossibile da installare, così come riportato da diversi utenti sui forum online dedicati all’argomento.Windows 10 Patch Tuesday Ottobre problemi

Dai topic si evince quindi l’impossibilità di procedere all’installazione o nel migliore dei casi si riporta un’attesa decisamente snervante per il processing del pacchetto che manda letteralmente in blocco le macchine a causa della saturazione dell’unità di elaborazione dati CPU che viene portata al 100% del suo ciclo di lavoro.

Trattasi di problemi che accomunano un po tutti gli user Windows 10 e la cui risoluzione è ora da rimettere nelle mani degli sviluppatori che, per il momento, si sono riservati il diritto di mantenere il silenzio stampa sull’accaduto.

Secondo quanto emerso dal report di analisi del problema pare che a risentire maggiormente di tali problematiche siano i PC aziendali aggiornati tramite il servizio di distribuzione ufficiale degli update del canale Windows Server Update Services (WSUS), ossia un sistema di gestione locale che opera in combinazione con il canale di distribuzione standard Windows Update per garantire agli amministratori di rete un minuzioso controllo dei processi di aggiornamento.Windows 10 problemi

Anche Personal Computer non direttamente collegati all’utilizzo di questo servizio risentono dell’azione negativa del pacchetto corrotto, sebbene pare che i problemi più gravi possano essere circoscritti al ramo aziendale delle soluzioni Server.

Ad ogni modo, in merito alla questione si attende ancora un resoconto esaustivo da parte della compagnia californiana, mentre resta assodato l’invito a procedere con cautela nei confronti dell’applicazione dell’ultimo update, pena la non usabilità delle proprie workstation.

Nel caso in cui sia ormai troppo tardi, consultate pure la procedura messa a punto da un utente del forum di Reddit per il ripristino momentaneo della situazione tramite Restore Utility. Sei andato in contro a problemi simili? La procedura di ripristino ha funzionato? Faccelo sapere riportando qui un tuo personale riscontro.


FONTE: NeoWin
Approfondisci con: in