in ,

Windows 10: Qualcomm SoC supporteranno il nuovo sistema dal prossimo anno

Qualcomm Inc. ha stabilito una partnership con il team di Microsoft al fine di riuscire a portare la compatibilità delle piattaforme Windows 10 sui sistemi ARM-Chip forniti dalla società che, da molti anni, opera nel settore mobile dell’industria dei prodotti Android mobile, fornendo soluzioni di potenza ottimizzate d in SoC davvero eccellenti.

L’obiettivo sarebbe quello di riuscire a rendere compatibili i sistemi basati su Windows 10 32 bit compatibili x86 con le strutture Qualcomm di prossima generazione. In tal caso, quasi sicuramente, non è da escludersi la presenza di simili soluzioni a bordo di convertibili, notebook e tablet di prossima generazione con a bordo gli OS di Microsoft.

Al WinHEC event di ieri, ambedue le società hanno messo in mostra la capacità di emulare la versione desktop completa della suite Adobe Photoshop che, sebbene emulato, ha dimostrato la fattibilità del progetto su edizioni Windows 10 64 bit. Di seguito si propone il video della prova condotta per l’occasione:

Non è di certo la prima volta che Windows vede una situazione del genere, sebbene i tentativi precedenti si erano risolti in un nulla di fatto. La situazione, invece, migliora a seguito di una totale riscrittura ed adattamento delle istruzioni ARM per sistemi Windows RT, al momento.

Avendo la piena compatibilità di esecuzione con l’ecosistema di Windows 10, la piattaforma Qualcomm Snapdragon supporterà la mobilità verso il cloud computing e ridefinirà l’utilizzo dei device per gli utenti

Per rendere fattibile il processo di adattamento tra i sistemi sarà necessario provvedere alla realizzazione di nuovi chip appositamente dedicati che, al meno fino a questo momento, non hanno potuto far valere le proprie argomentazioni in luogo di una classe di utilizzo solo emulata e, quindi, dovuta all’incertezza nell’esecuzione delle applicazioni desktop. Ma, come detto sopra, la situazione sta per cambiare. windows 10 qualcomm snapdragon

Sarà certamente interessante poter saggiare l’applicabilità delle soluzioni Qualcomm a bordo die sistemi Microsoft di prossima generazione. Non è da escludersi una loro comparsa nel contesto del primo Microsoft Surface Phone, il quale potrebbe rivelarsi interessante sia dal punto di vista della produttività che dle gaming, abbracciando così un ampio bacino d’utenza.

E voi che cosa ne pensate di questa nuova idea di mercato? Lasciamo  a voi l’onere di esprimere un personale giudizio al riguardo.

LEGGI ANCHE: Qualcomm Snapdragon X50: ecco il primo modem 5G

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…