Windows Phone 8.1 muore oggi, Microsoft abbandona il suo progetto smartphone
A tre anni di distanza dall'update, Microsoft da oggi dichiara ufficialmente morto Windows Phone 8.1

Windows Phone 8.1 per Microsoft è da oggi morto e verrà interrotto dall’azienda il supporto agli aggiornamenti, tre anni dopo la prima introduzione dell’aggiornamento. Non verranno più rilasciati update ma per qualche mese gli smartphone con a bordo Windows Phone 8.1 riceveranno aggiornamenti di sicurezza.

Una brutta notizia per i possessori di Windows Phone, un progetto che ha visto Microsoft investire enormi risorse economiche senza avere avuto un ritorno proporzionale all’impegno profuso nello stesso. Nel mercato smartphone, il 99.6% del mercato è detenuto da Android e iOS. Sembrava quindi scontato che l’azienda attuasse manovre drastiche per ridurre le perdite.

Windows Phone 8.1 muore oggi, Microsoft abbandona il suo progetto smartphone
Vendite globali di smartphone per il 2016 – Fonte Gartner

La quota di mercato di Windows Phone rappresenta quindi lo 0.3% del totale. Nel 2015 Microsoft tentò di potenziare il suo settore smartphone con l’acquisizione della divisione mobile di Nokia per la cifra di 7,6 miliardi di dollari. A seguito di quell’operazione, migliaia furono i licenziamenti per sopperire alla cospicua spesa.

Purtroppo a nulla è valso l’impegno di Microsoft, che da allora ha prodotto i suoi smartphone sotto il brand Lumia. La società di report AD Duplex stima che l’80% degli smartphone Windows Phone utilizzano la versione 8.1 o precedenti. Solo il 20% è equipaggiato o è stato aggiornato a Windows 10 Mobile, incarnazione della convergenza tra il mondo mobile e desktop secondo Microsoft.

Windows Phone 8.1 muore oggi, Microsoft abbandona il suo progetto smartphone
AdDuplex Windows Device Statistics Report – Giugno 2017

Microsoft quindi oggi stacca la spina su di un progetto che ha visto enormi risorse investite, ma che non è riuscito a decollare. Il futuro di Windows 10 Mobile è altrettanto incerto, ora che il CEO di Microsoft, Satya Nadella, è stato molto chiaro sulla nuova politica aziendale: “Mobile and Cloud first”.

I servizi Cloud dell’azienda sono una delle principali fonti di reddito, destinata a salire in percentuale nei prossimi anni. Nadella è stato molto chiaro anche sul futuro degli smartphone targati Microsoft: “Faremo telefoni molto diversi da quelli attuali”. L’obbiettivo è quello di poter rappresentare al meglio, per il mondo smartphone, la visione dell’azienda con il prossimo Surface Phone, così come accade per il mondo della produttività mobile con la serie Surface Pro/Book.

Si chiude un’era, e Windows Phone 8.1 muore oggi.

 

 

FONTE