Xbox One X, il manuale delle istruzioni include un confronto con la PlayStation 4 Pro

Microsoft aggiunge una tabella comparativa nel manuale delle istruzioni della sua Xbox One X

Dopo gli ultimi dati positivi pubblicati da Microsoft per quanto riguarda i risultati finanziari del primo trimestre dell’attuale anno fiscale riguardo al settore gaming, la società è pronta a lanciare sul mercato la nuova Xbox One X, presentata durante l’evento E3 2017 di Las Vegas. Il nuovo prodotto sarà disponibile ufficialmente all’acquisto in Europa dal 7 novembre 2017 al prezzo di 499 euro (pre-ordinabile già su Amazon.it).

La nuova console del colosso di Redmond dovrebbe introdurre una nuova esperienza di gaming agli utenti appassionati del mondo Xbox. In particolare, la Xbox One X permetterà di giocare nativamente in 4K (ovviamente dove supportato dagli sviluppatori) e inoltre la grafica sarà ulteriormente migliorata grazie alla potenza di calcolo di oltre 6 teraflop proposta proprio dal dispositivo.

Xbox One X manuale istruzioni

Xbox One X: il libretto delle istruzioni comprende una tabella di confronto con la PS4 Pro

In aggiunta, la Xbox One X otterrà una serie di giochi ottimizzati per sfruttare l’intero potenziale dell’hardware interno. Con la sua nuova console da gioco, la società di Satya Nadella spera di incrementare le vendite dell’hardware dato che ultimamente non è stato tutto rose e fiori. Naturalmente, noi siamo abbastanza fiduciosi date le componenti interne di fascia top che lasciano ben sperare.

L’analista inglese Piers Harding-Rolls ha riportato, attraverso un tweet, una curiosa scoperta. All’interno del manuale delle istruzioni della nuova console Microsoft è presente una pagina in cui sono riportate le sue specifiche tecniche a confronto con quelle proposte dalla PlayStation 4 Pro, dalla PS4 ed alla Xbox One S.

Si tratta sicuramente di una scelta decisamente particolare attuata da Microsoft che in un certo senso riporta in vita le vecchie politiche di marketing delle console passate dove prevedevano delle pubblicità molto più aggressive rispetto a quelle proposte ad oggi. Cosa ne pensate di questa scelta fatta dalla società statunitense? Fatecelo sapere nel box dei commenti.


Approfondisci con: in
FONTE: