Xiaomi: dettagli sui SoC al debutto con Mi 5C

Xiaomi si prepara ad introdurre le soluzioni SoC proprietarie per la fascia alta e medio bassa del mercato. Potrebbe essere il MI 5C ad introdurre i sistemi

Xiaomi Mi 5C ha fatto segnare un sostanziale ritardo sulla tabella di marcia prevista per la presentazione preventivata per lo scorso 6 Dicembre 2016. Ad ogni modo recentemente gli organi di competenza cinesi hanno passato in rassegna le previste certificazioni che confermano il proseguo dei lavori sul nuovo terminale e la presenza di nuove soluzioni intelligenti per i SoC home-made che puntino a sostituire in toto le proposte Qualcomm sinora volute per i terminali cinesi.

Molto ha fatto discutere la decisione di Xiaomi in merito a questo definitivo cambio di rotta ma la verità è che le nuove soluzioni troveranno realmente posto tra la dotazione standard dei futuri device. Le versioni previste per quella che sarà la nuova line-up di microchip si identificano con il riferimento all’architettura Pinecone che conta ora sulla presenza di due versioni chiamate v670 e v970, il primo dei quali potenzialmente presente proprio sugli Xiaomi 5C.

Parlando di specifiche si cita il fatto che la prima versione, ovvero sia la v670, eredita i caratteri tipici delle soluzioni di fascia medio-bassa con architettura Octa-Core CPU Cortex-A53 a differenti frequenze di gestione che coadiuvano la loro azione per mezzo di una GPU Mali-T860 MP4 con clock fisso a 800 Mhz. In questo caso il processo produttivo prevede la creazione di supporti a 28nm.xiaomi-mi

Tutt’altra storia invece per la variante v970 che pone in essere il surplus tecnologico allineato alle attuali proposte top di gamma della serie Snapdragon 835. Anche in questo caso abbiamo un processo produttivo 10nm ed una gestione delle frequenze variabile da 2GHz a 2.7 GHz su sistemi Big-Little Octa-Core @4 CPU Cortex-A73 e 4 CPU Cortex-A3 affiancate da GPU Mali G72 MP12 con clock a 900 Mhz.

Per il momento si tratta ovviamente di semplici speculazioni che devono trovare le conferme della diretta interessata. C’è chi auspica l’implementazione della soluzione top-end v970 sui futuri Xiaomi Mi 6 e sui Xiaomi Mi Note 3. Non resta altro da fare che attendere ulteriori informazioni in merito. E a voi che ve ne pare? Spazio ai commenti.

LEGGI ANCHE: Xiaomi Redmi Pro 2 imminente: pronti a innamorarvi?


Approfondisci con: in ,
FONTE: