Xiaomi MI 6 e MI 6 Plus arriveranno ad Aprile. Non saranno dei semplici smartphone.

Xiaomi presenterà presto i suoi nuovi MI 6 e MI 6 Plus: Si tratterà di device top di gamma davvero molto interessanti. Ecco cosa c’è da sapere.

La società cinese è pronta a rivaleggiare con gli OEM più blasonati del mercato smartphone. Stiamo parlando di Xiaomi e dei suoi esclusivi MI 6 e MI 6 Plus da presentarsi nel corso dell’evento organizzato per il prossimo 11 Aprile 2017 insieme ad un potenziale nuovo MI Pad 3.

Il prossimo 11 Aprile sarà una data da tenere bene in mente, e che segnerà la definitiva cessazione di tutte le indiscrezioni che nel corso di questi mesi sono piovute a proposito di quello che sarà l’indiscusso flagship di casa Xiaomi, degno successore di un MI 5 che ha stabilito vendite record nel corso del passato 2016.

Le intenzioni della società sono ben chiare: presentare due top di gamma del segmento mobile phone. Xiaomi MI 6 e Xiaomi MI 6 Plus si differenzieranno sostanzialmente per il comparto camera, che vede in quest’ultimo le implementazioni Dual sul modulo principale.

La versione standard dovrebbe proporsi con forme non dissimili da un classico smartphone made in Xiaomi, sebbene con alcune peculiari caratteristiche. La dotazione tecnica tiene conto, infatti, di un sistema di visualizzazione avente estensione da 5.15 pollici a risoluzione Full HD (1920×1080 pixel) che, in tal caso, riconduce immediatamente ad un device poco avido di risorse nel comparto energetico, che pur conterebbe su un capiente modulo da 3.200mAh. La società intende, almeno per la versione base, puntare al sodo senza inneggiare una “folle corsa alla risoluzione”.

Xiaomi MI 6

Molto, invece, è stato fatto per le prestazioni, che pur contano sul supporto al nuovo ed esclusivo Qualcomm Snapdragon 835 con processo produttivo a 10nm, lo stesso che Samsung utilizzerà per le versioni USA dei suoi Galaxy S8. Ciò garantirà una maggiore integrazione a parità di dimensioni del die e performance/riduzione dei consumi davvero rilevanti se corrisposti ad un SoC a 14nm di generazione precedente.

Un processore che si accompagnerà a dotazioni di memoria RAM nei formati da 4 o 6 GB, e con spazio interno di archiviazione da 32, 64 o 128GB. Lato multimediale, lo smartphone garantirà un ulteriore passo in avanti nel settore imaging, grazie all’implementazione del nuovo sensore Sony IMX400 da 19 Megapixel con stabilizzatore ottico (OIS) a cinque assi.

Xiaomi MI 6 Plus, invece, introduce delle sostanziali differenze ponendo in essere un device davvero al top. Il display, in questo caso, è rappresentato da un ampio modulo da 5.7 formato phablet con risoluzione QHD @2560×1440 pixel. Non cambia il microprocessore, che stavolta potrebbe benissimo accompagnarsi a quantitativi sconsiderati di memoria. Si parla, in via del tutto teorica, di ben 8GB di RAM da affiancare a memorie interne nei formati da 64,128 e 256GB.

Il comparto multimediale è di livello Premium, con un doppio sensore 12 + 20 Megapixel che garantisce scatti di qualità superiore ed una scena sempre ricca di dettagli visivi. Non mancherà nemmeno l’ultime revisione dell’interfaccia grafica MIUI 8 e tutte le funzioni previste dalle nuove distribuzioni di sistema Google per Android Nougat in versione 7.0. Il tutto gestito da una batteria da ben 4.500mAh che, unitamente alle ottimizzazioni dell’OS, consentirà di lasciare a casa il caricabatterie per un’intera giornata. Xiaomi MI 6 Plus

In aggiunta, l’azienda potrebbe anche decidere di presentare contestualmente il suo MI Pad 3. Si tratta di un device con sistema operativo Windows 10 realizzato interamente in alluminio e con display da 9,7 pollici a risoluzione 2048×1536 pixel. Le dotazioni tecniche parlano di un microprocessore Intel Core M3-7Y30 accompagnato da 8GB di RAM ed uno storage system da 128 o 256GB. Non mancherebbe nemmeno un doppio sistema di scatto (16MP per il posteriore e 8MP per il frontale) e la presenza di una serie di accessori correlati, tra cui una dock magnetica con tastiera.

Che cosa ne pensate dei nuovi smartphone Xiaomi 2017? Ci saranno altre sorprese? Seguiteci per scoprire ulteriori novità in vista dell’evento.

LEGGI ANCHE: Xiaomi Mi 6 al top della resistenza, grazie alla cover in ceramica

FONTE


Approfondisci con: in ,
FONTE: