Xiaomi si starebbe preparando a lanciare un nuovo smartphone di fascia media con il nome di Xiaomi Redmi 5. Il nuovo terminale della società asiatica, come spesso ci ha abituati, sarà proposto in almeno tre varianti con differenti prezzi e caratteristiche hardware. Dunque, l’unica cosa che rimarrà identica sarà il design. I dettagli circa le specifiche non sono ancora note ma nelle ultime settimane diverse fonti hanno espresso un proprio parere.

C’è chi sostiene che Xiaomi potrebbe adottare un display con rapporto di forma 18:9 a bordo del nuovo Xiaomi Redmi 5 mentre ci sono altri i quali dicono che l’azienda potrebbe adottare una doppia fotocamera posteriore. Per fortuna, il noto leaker Roland Quandt ha deciso di chiarire alcuni aspetti del terminale di fascia media tramite un tweet pubblicato sul suo account ufficiale.

Xiaomi Redmi 5 debutto Europa
Redmi 5 Plus

Xiaomi Redmi 5: il nuovo mid-range debutterebbe in Europa in 3 varianti

Anche se la fonte non ha svelato alcuna informazione circa la scheda tecnica, egli sostiene che lo Xiaomi Redmi 5 arriverà sul mercato in tre varianti: Redmi 5A, Redmi 5 e Redmi 5 Plus. Il primo sarebbe disponibile in una sola opzione con 16 GB di storage interno e nelle colorazioni Rose Gold, Gold, Black e Grey. Il secondo modello del telefono arriverebbe in due tagli di memoria da 16 GB e 32 GB e nelle colorazioni Gold e Black.

La terza ed ultima variante del device, invece, dovrebbe debuttare sul mercato con memorie da 32 e 64 GB e nelle varianti cromatiche Gold Black e Grey. Trattasi di un terminale appartenente al settore mid-range, lo Xiaomi Redmi 5 proporrà sicuramente uno slot di espansione per micro SD per consentire all’utente di ampliare ulteriormente l’archiviazione interna già abbastanza buona (almeno per i modelli standard e Plus).

Xiaomi Redmi 5 debutto Europa
Redmi 5 Plus

Roland Quandt ha rivelato anche le possibili strategie di commercializzazione messe in piedi da Xiaomi. In particolare, dopo il grande successo del Mi A1 (il primo smartphone della società appartenente al programma Android One di Google), il produttore cinese vuole portare la sua presenza nuovamente in Europa con il nuovo Xiaomi Redmi 5.

Il gigante cinese potrebbe, infatti, commercializzare il prossimo device di fascia media negli stessi Paesi in cui ha debuttato ufficialmente il Mi A1, fra cui Russia, Romania, Grecia, Repubblica Ceca e Polonia. Roland Quandt, purtroppo, si è limitato a dire che lo Xiaomi Redmi 5 sarà disponibile in alcune nazioni dell’Europa, senza scendere nel dettaglio.

Oltre alle varianti cromatiche, alle opzioni di storage e alle tre varianti, sfortunatamente dovremo attendere maggiori dettagli sulle caratteristiche tecniche complete offerte dal nuovo terminale mid-range della compagnia asiatica.

Xiaomi Redmi 5 debutto Europa