L’azienda russa Yota continua lo sviluppo della serie di smartphone Yotaphone, dopo pochi giorni dalla conclusione del MWC, evento dove presentò la seconda generazione, torna a far parlare di sé con Yotaphone 3.
Lo Yotaphone originale fu lanciato nel 2013, ed era il primo smartphone al mondo a possedere due display. Il display primario da 4.3 pollici con risoluzione HD ed un secondo display always-on da 4.3 pollici, in scala di grigi, sul retro. Seguito poi dalla seconda generazione del dispositivo che montava un display primario da 5 pollici FullHD e sul retro l’altro display da 4.7 pollici, sempre in scala di grigi.

Lo Yotaphone 2 si pensava sarebbe stato susseguito dall’uscita della sua versione economica, Yotaphone 2C, ma a quanto pare non è andata così. Hanno persino dovuto rinunciare al lanciare Yotaphone 2 nel mercato Nord Americano nel 2015. A fine 2015, la compagnia russa fece un annuncio dichiarando una collaborazione con la compagnia cinese ZTE per rilasciare Yotaphone 3 nel Q1 del 2016.

Fino ad oggi non avevamo ricevuto ulteriori notizie riguardanti il dispositivo, pertanto tutti avevamo abbandonato l’idea di un nuovo device. Almeno fin ad oggi, dove in una risposta sulla pagina ufficiale del dispositivo, viene confermato che il Yotaphone 3 è ancora in fase di sviluppo. Non vi è pervenuto alcun dettaglio sulle possibili specifiche tecniche, ma se i fans hanno dovuto aspettare così a lungo prima di avere delle notizie, l’azienda russa sicuramente non li deluderà.

Le possibili caratteristiche tecniche che potremmo vedere sulla prossima generazione dello Yotaphone dovrebbero essere di fascia alta, considerate anche le specifiche sui vecchi dispositivi per la data di uscita. Ci aspettiamo un processore Qualcomm Snapdragon 821, 3/4 GB di RAM, una fotocamera migliore e anche una batteria maggiorata. Come sistema operativo l’ultima versione del robottino verde, Android 7.0 Nougat.

Queste che vi stiamo dando sono soltanto speculazioni, non c’è nulla di confermato o ufficioso in tutto questo, in occasione dell’uscita o di eventuali altre notizie potrebbe essere assemblato con ben altri componenti.