In occasione del VidCon 2017, Youtube ha annunciato l’arrivo di una feature interessante che riguarderà gli oltre 1.5 miliardi di utenti che ad oggi popolano la piattaforma. Numeri interessanti, che hanno richiesto necessariamente l’introduzione di alcuni miglioramenti funzionali da volersi con i nuovi video a 180 gradi.

Si tratta di una proposta che si affianca ai video Youtube a 360 gradi ma che, rispetto a questi, introduce alcuni limitazioni di utilizzo nella fruizione da PC o piattaforma televisiva, dove la società sta investendo molto nel periodo.

Di fatto, i video a 180° si pongono all’attenzione di un pubblico utilizzatore di soluzioni VR. In questo contesto, l’utente ha facoltà di guardarsi intorno esplorando l’ambiente virtuale frontalmente. L’ambiente Desktop, invece, non introduce cambiamenti e consente pertanto di visualizzare i video normalmente, senza quindi la possibilità di modificare il punto di vista tramite mouse o sistemi ad input tattile.

Si tratta del giusto compromesso tra praticità ed immersione. Una prima playlist di contenuti può essere fruita attraverso l’apposita pagina sul sito di riferimento. Ovviamente, si tratta soltanto di una prima bozza di contenuti, destinati a crescere in numero nel corso delle settimane a venire.

Google, infatti, ha appena annunciato importanti partnership con aziende del calibro di Lenovo e Yi per l’introduzione di piattaforme hardware di supporto che consentano a tutti di realizzare riprese di questo tipo. Allo stesso tempo, YouTube sta lavorando anche a stretto contatto con Adobe al fine di realizzare soluzioni adeguate al video editing dei nuovi contenuti tramite Premiere.Lenovo VR 180 visore per video Youtube 180 gradi

Al momento, quindi, Youtube ha puntato alla creazione di un’alternativa efficace ai video a 360 gradi che, come noto, offrono una proiezione di tipo equirettangolare che garantisce una prospettiva visiva full-immersive, ma una visuale a forma di globo ai bordi inferiori e superiori dove si risente maggiormente della perdita di qualità rispetto alla zona centrale di interesse.

Il sistema VR 180, invece, consente di fruire di contenuti video fino a risoluzioni 4K con la garanzia di un’immagine completa di tipo stereoscopico che concorre a conferire maggior profondità agli oggetti in primo piano. In tal caso si offre un’esperienza full-immersive di qualità superiore anche nella visualizzazione tramite app Youtube.

Si tratta, quindi, di una differenza significativa rispetto a quanto visto per i video a 360 gradi. Erin Teague ha riferito che:

“Ad oggi, l’utilizzo di soluzioni a 360 gradi e di telecamere stereoscopiche richiede competenze specifiche ed apparecchiature molto costose. Le fasi di realizzazione dei video, tra l’altro, sono decisamente complesse e non vi è alcuna possibilità di mascherare la troupe di ripresa e le varie attrezzature. L’obiettivo del VR 180 è quello di cambiare le tecniche di produzione in modo significativo, al fine di semplificare la produzione di video in realtà virtuale verso tutti gli utenti e i video-maker di alto livello”

Il nuovo sistema Youtube VR 180 si renderà disponibile anche verso coloro che desiderano trasmettere i propri Live Video VR 180 alla massima risoluzione e in modalità stereoscopica. Le nuove soluzioni di ripresa a 180 gradi si renderanno disponibili entro la fine dell’anno per tutti i consumatori, mentre gli iscritti al programma YouTube Creators possono contattare YouTube Spaces per avere accesso alle nuove dotazioni in anteprima.

Che cosa ne pensate in merito ai cambiamenti introdotti nel segmento video Youtube ed in generale nel contesto dei contenuti multimediali? Spazio a tutti i vostri commenti al riguardo.

FONTE