Array

Nokia, ecco i due smartphone innovativi su cui sta lavorando

Date:

Share post:

Potremmo dire: il grande ritorno di Nokia. Dopo la parentesi poco felice del matrimonio con Microsoft, che aveva relegato questo storico colosso della telefonia finlandese (150 anni di storia) a marchio secondario, la Nokia pensa al grande ritorno da protagonista progettando due smartphone Android. I quali dovrebbero essere immessi sul mercato alla fine di quest’anno o al massimo nel 2017. Vediamo di cosa si tratta.

Nokia, come saranno i due smartphone

Secondo “fonti attendibili”, i due telefoni saranno uno da 5,2 pollici e l’altro da 5,5 pollici. Dotati di una scocca robusta e un design che rievoca la tradizione Nokia. Si parla anche di introduzione del grafene – considerato il materiale del futuro – nel mondo della telefonia, con investimenti pari perfino a 1,350 milioni di dollari. Ancora, si parla della tecnologia “touch & hover”, che consente al suo possessore di interagire con il proprio telefono non solo mediante il classico tocco con il dito, ma anche mediante dei gesti. Il tutto, grazie a degli innovativi sensori. Non manca poi la resistenza ad acqua e polvere, sensori di impronte digitali e uno schermo OLED QHD da 2,560 x 1,440 pixel. Quanto al software, i nuovi telefoni prevederanno una versione aggiornata di Z-Launcher lanciato dal colosso finlandese, nonché Android Nougat.

nokia

Chi sta collaborando ai telefoni Nokia

Sicuramente si sta avvalendo di importanti collaborazioni per portare a termine questi due smartphone Android. HMD Global, una società finlandese co-fondata dai primi dirigenti d’azienda Nokia, Arto Nummela e Florian, ha acquisito i diritti del marchio da Microsoft lo scorso maggio. HDM ha un contratto con FIH, collegata a Foxconn (come noto, stretta collaboratrice con Apple per gli iPhone), azienda che sta seguendo il progetto.

LEGGI ANCHE: Samsung e Nokia, accordo incrociato per proprietà intellettuali

Insomma, attendiamoci che questo colosso finlandese torni nei posti che gli competono, proprio come era a cavallo tra gli anni ’90 e gli anni 2000, prima che gli smartphone facessero la loro irruzione. Un campo in cui Nokia non è riuscito a tenere il passo. Almeno fino ad oggi.

Luca Scialò
Luca Scialòhttps://lucascialo.altervista.org/
Sociologo, blogger e articolista

Related articles

Amazon mette in guardia dalle truffe più recenti

Le truffe che utilizzano il nome di Amazon per ingannare e rubare soldi agli utenti si sono estremamente...

Misteriose “Geobatterie” Sul Fondo del Mare Producono Ossigeno e Potrebbero Spiegare l’Origine della Vita

Sul fondo dell'Oceano Pacifico, sparsi come patate metalliche, ci sono intriganti noduli che potrebbero essere più di semplici...

Nuova Speranza: la promettente terapia nella lotta al cancro al cervello

Negli ultimi anni, la ricerca oncologica ha compiuto passi da gigante, portando alla scoperta di nuove terapie e...

Apple lancerà una nuova applicazione per le password con iOS 18?

iOS 18 è indubbiamente l'aggiornamento di sistema più atteso degli ultimi anni, una versione che, dati alla mano,...